Sportmax autunno inverno 2019 2020: il tailoring dinamico e femminile

Per la collezione autunno inverno 2019 2020, Sportmax presenta una visione del classicismo proiettato nel futuro. Guardate il video e scoprite tutti i look su Globe Styles

Sportmax autunno inverno 2019 2020 – Per la collezione autunno inverno 2019 2020, Sportmax presenta una visione del classicismo proiettato nel futuro, lavorando sulla silhouette.

La collezione si sviluppa all’insegna di un innovativo concetto di tailoring dinamico, femminile e futuristico, che trova la sua massima espressione nell’interpretazione del tailleur, costruito mixando due pezzi componibili in modi sempre diversi, che diventa un classico di nuova generazione.

Gli occhiali da sole, importante novità con la collezione eyewear (grazie alla licenza in esclusiva mondiale con Marcolin Group), si caratterizzano per le costruzioni dinamiche e decise, le linee asimmetriche e i giochi di layer a contrasto.

Pensati per una donna che ama il design e la ricerca dei dettagli, i modelli di occhiali da sole e da vista Sportmax realizzati da Marcolin Group presentano forme geometriche e moderne, contraddistinte da una combinazione di materiali a contrasto. Partendo dall’estetica del brand in cui influenze sport&fashion si contaminano con il tailoring, è nata una collezione che esalta il senso di movimento ed energia tramite silhouette decise e audaci.

Le sneaker caratterizzate da una sovrapposizione di materiali (camoscio, pelle effetto gommato) e cerchi concentrici tridimensionali per la suola definiscono una nuova forma dinamica.

Un senso di energia si sprigiona dai capispalla (dai cappotti ai bomber) che descrivono nuovi volumi sulle spalle, esasperando il gioco delle curve e delle linee. Da un concetto di classicismo del futuro nascono i cappotti oversize e quelli a righe piazzate su tessuto anch’esso rigato, i blazer e le gonne che combinano diversi pattern e tessuti, il montone in cachemire con schiena bombata e il trench trasformabile in due pezzi e indossato con il gilet in pelle, elemento che dialoga e arricchisce diversi capi anche in maglieria.

Un’attitude di ispirazione sportswear per gli abiti in nylon leggeri e imbottiti, le camicie matelassé con effetti grafici, i baseball cap che completano gli outfit. Tra le lavorazioni, che sono parte del DNA del brand, è la sovrapposizione dei diversi pattern e tessuti specie su giacche e gonne, la lavorazione a doppio per i cappotti e il plissé.

La collezione gioca essenzialmente sui toni del grigio su tessuti di ispirazione sartoriale (gessati, rigati, spina di pesce) e sui colori delicati della natura, che quasi preannunciano l’arrivo della primavera: tocchi di bianco, beige, sabbia, azzurri, fino al cuoio.

Contaminazioni tra materiali: la lana si mescola alla pelle per creare contrasti tra superfici opache e lucide. Colori accesi sui capi in nylon imbottiti e sulla maglieria stampata e fantasia che vibra nel ruggine, blu, turchese e verde.

Special guest nel front row: Erica Pelosini, Yoyo Cao, Molly Chiang, Andy Torres, Yuyu Zhangzou, Jungsu Pyeon, Faye Tsui, Neelofa, Diala Makki, Aga Kong, Amanda Shadforth, Eleonora Carisi, Candela Pelizza, Xenia Adonts, Nina Suess, Leonie Hanne, Erika Boldrin, Viky Rader, Paola Alberdi, Poyd Treechada, Bettina Looney, Hadia Ghaleb, Nour Arida, Ricky Kwok, Kiwi Lee, Thora Valdimars, Francesca Chillemi, Darja Barannik, Jin Chen, Swantje Soemmer e Alexandra Guerain.

credit image by Press Office – photo celebrity by © Daniele Venturelli – Getty Images/photo backstage by Jason Llyod Evans