Stella McCartney donna autunno inverno 2019: l’elogio dell’utility-wear, la sfilata

Sulle passerelle di Parigi ha sfilato la collezione autunno inverno 2019 2020 di Stella McCartney. Scoprite tutti i look su Globe Styles

La collezione prêt-à-porter autunno inverno 2019 2020 di Stella McCartney, che ha sfilato sulle passerelle parigine, riflette una donna dalla forte personalità, portando ad un livello superiore il tipico contrasto tra forza e dolcezza e volgendo lo sguardo al passato, al presente e al futuro.

Forte della combinazione tra riferimenti al movimento musicale Northern Soul, alla fluidità, all’utility-wear e all’upcycling, la collezione è stata disegnata per fare sentire sia l’uomo sia la donna al suo meglio.

Affettuosi messaggi d’amore rivolti ai propri cari invadono la passerella celebrando la campagna Instagram “There She Grows” di Stella. Amici del brand e ospiti dello show hanno simbolicamente dedicato un albero a una persona amata per salvare L’ecosistema Leuser in pericolo di estinzione.

La palette è una ricca combinazione di tonalità classiche dal color biscotto, nero e grigio alle nuance gioiello come il verde bottiglia e il bordeaux. Sprazzi di blu, rosa, giallo e terra di Siena e alcuni giochi cromatici aggiungono un tono giocoso.

L’intera collezione è caratterizzata dall’importanza della struttura, dalle spalline marcate di cappotti e abiti ai pantaloni ampi sia per lui che per lei ispirati dallo stile Northern Soul. La morbidezza gioca un ruolo chiave nei tessuti drappeggiati che cadono dolcemente dalle spalle sui vestiti fermati in vita da una cintura.

Un tessuto vintage trapuntato di Stella McCartney è impreziosito con linee grafiche ricamate per creare abiti e giacche monocromatiche. Lo stesso concetto si riflette nella creazione di un abito upcycled multicolore, realizzato con T-shirt vintage strappate, annodate e lavorate a maglia. Rimanendo in questo contesto, l’abbigliamento maschile propone un cappotto militare upcycled realizzato con un mix di pannelli cerati, frutto di un’attività intensa di decostruzione e ricostruzione. Innovativo è il jacquard che nella tonalità bordeaux-marrone in Fur Free Fur si trasforma in un cappotto per lui e per lei.

L’abbigliamento utility entra in gioco in varie forme, più o meno esplicite. Una all-in-one in kaki scuro e un cappotto oversize color sabbia con una spalla tagliata rientrano tra le interpretazioni più letterali. Lo stesso tema è declinato in chiave maschile con eleganti inserti di nylon nero. Elementi metallici circolari su pantaloni e soprabiti sono un richiamo all’impegno di Stella a favore dell’economia circolare.

Tra gli accessori non possono mancare borse a cilindro con logo perforato, disponibili nel formato oversize e mini. Completano la collezione gli stivali aderenti con plateau alti fino al ginocchio. Stella McCartney ha realizzato degli stivali per uomo e donna in collaborazione con l’iconico marchio britannico Hunter, con l’obiettivo di creare gli stivali di gomma più sostenibili di sempre. Questi stivali sono caratterizzati da suole in gomma naturale dal taglio scultoreo e inserti in Yulex, un’alternativa vegetale al neoprene.

Le decorazioni intrecciate della celebre artista Sheila Hicks sono state riproposte utilizzando tecniche di tessitura indigene e indossate come simboli di valore e coraggio. In questo modo, le decorazioni si trasformano in vere e proprie opere d’arte indossabili.

Come ulteriore richiamo alla campagna per la difesa della foresta pluviale i protagonisti assoluti della collezione sono la viscosa sostenibile proveniente da foreste certificate, il cotone biologico e il canvas organico.