Stella McCartney Shared 3.0: la nuova capsule collection unisex e la campagna

Stella McCartney Shared 3.0 è una capsule collection di capi unisex consapevoli, che esplorano valori ed estetica condivisi. Parlano lo stesso linguaggio della collezione ready-to-wear Winter 2021, ma con le parole della next generation.

Stella McCartney Shared 3.0: il video

Ispirandosi alla “Y is for Youth” del McCartney A to Z Manifesto, la casa di moda britannica offre la sua piattaforma a tre menti creative, che insieme formano sia un collettivo che una collezione: Ed Curtis a Londra, Maisie Broome (Myfawnwy) a New York City e Tom Tosseyn ad Anversa. Unendo fantasia e realtà in ottica club-kid, le loro realizzazioni grafiche si contraddistinguono per gli archetipi iconici di Stella che vengono sublimati grazie alla collaborazione e alle comunità condivise.

“Per il mio McCartney A to Z Manifesto, ho condiviso la mia piattaforma con artisti della nuova generazione che hanno interpretato i nostri valori attraverso le loro vision. Stella Shared 3.0 prosegue con questo spirito di collaborazione, abbinando capi indiscutibilmente ‘Stella’ con stampe realizzate da incredibili talenti del domani – proseguendo collettivamente grazie alla condivisione delle nostre rispettive competenze, risorse e comunità”, afferma Stella McCartney.

La palette Stella Shared 3.0 abbina toni neutri a giovanili esplosioni di colore e contrappone stampe eccentriche alle fantasie più classiche. Le tonalità brillanti come il verde e il viola colorano le FFF e i piumini in nylon sostenibile in Econyl lasciandosi trasportare da ispirazioni anni ’90.

Insistendo su questa estetica contro-culturale, Ed Curtis, artista e slow fashion designer del sud di Londra, ha trasposto le sue stampe organiche e optical su piumini reversibili in nylon sostenibile da abbinare a voluminosi pantaloni. Questa narrazione visiva prende forma con denim stampati a laser e con grafiche che contrastano capi in maglia, questo stile rappresenta una vera novità per Curtis. La sua interpretazione del logo di Stella viene fatta letteralmente esplodere – a mano libera e a spruzzo – su maglie e felpe girocollo, mentre le sue stampe psichedeliche caratterizzano le tute coordinate in cotone organico.

Apporta crescente positività al collettivo Stella Shared 3.0 anche Myfawnwy, artista e designer newyorkese del Queens, conosciuta per i suoi visi e le sue stampe marmorizzate a mano, soli e fiori dipinti. Questo stile caratteristico prende forma su completi in seta sostenibile, camice a maniche corte, jogging voluminosi, boxer e maglioni a girocollo. I suoi volti iconici brillano ottimisticamente anche su t-shirt, abiti in jersey di cotone organico e felpe con cappuccio giallo pastello.

L’artista grafico di Anversa, Tom Tosseyn, ha condiviso i valori ambientali e sostenibili, reinterpretando il logo di Stella con il suo stile futuristico, aggiungendo lo slogan “Restoring the balance”. Trasforma la ‘S’ in un fulmine e in un simbolo yin yang, estrapolandola contemporaneamente in una serie di parole allitteranti come ‘Sky’, ‘Safe’ e ‘Strawberry’, che per Tom rappresentano la sostenibilità. Il suo inconfondibile design prende vita su capi di lusso funzionali, come il parka d’ispirazione militare, i denim, capi di maglieria e pile voluminosi in cotone organico.

E’ sempre presente nella collezione l’iconica borsa vegana Falabella, in versione mini e maxi e caratterizzata dal logo dipinto a spray da Ed Curtis. Il tocco giovanile e originale è presente anche sulle borse Logo e sui portafogli in Alter Mat della collezione Stella Shared 3.0.

La Stella Stan Smith, la prima versione vegana del classico modello di adidas, viene remixata con la grafica di Ed Curtis e della Myfawnwy. Gli iconici volti sorridenti dell’artista newyorkese esplodono con ottimismo in rosa sulla sneaker Loop sostenibile. La sneaker Reclypse è stata ripensata in una colorazione giallo fluo ed è realizzata con una tomaia in poliestere riciclato ed una suola in gomma dentata che utilizza materie prime bio-rinnovabili.

La capsule rende attuali gli accessori in maglia di ispirazione vintage, tra cui cappelli a secchiello, passamontagna e guanti. I classici berretti da baseball sono energicamente ravvivati con stampe psichedeliche. Per completare la proposta del guardaroba Shared 3.0, le stampe psichedeliche di Ed Curtis prendono vita su calze e collant con colori vivaci.

Messaggera della coscienza ambientale nel settore Fashion, Stella McCartney Shared 3.0 è realizzata con materiali sostenibili, tra cui jersey e denim di cotone organico, nylon riciclato, cashmere rigenerato e lana responsabile e tracciabile proveniente da allevamenti rigenerativi.

« di 47 »

About Author /

Giornalista digital da una vita. Inizia la sua avventura in Blogosfere nel lontano 2006 creando il web magazine Style & Fashion, per poi passare in Blogo come responsabile dell'area fashion & lifestyle. Nel 2019 fonda Globe Styles Magazine!

Start typing and press Enter to search