Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare: il film che incanta e commuove

  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare
  • Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare

Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare: la splendida favola tratta dal racconto originale di Colin Thiele con Geoffrey Rush e Jai Courtney.

Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare – Tratto dal racconto originale di Colin Thiele, Storm Boy è un film di Shawn Seet con Geoffrey Rush, Jai Courtney, Finn Little, Trevor Jamison, Morgana Davies ed Erik Thompson. Un racconto di formazione che ha incantato e commosso gli australiani per oltre mezzo secolo e che tuttora viene letto nelle scuole. È la storia di una straordinaria amicizia tra un ragazzino e un pellicano, ambientata nel lontano Coorong National Park dell’Australia Meridionale. Già nel 1976 il regista Henri Safran si ispirò a questa emozionante favola per trasformarla in un film, Il ragazzo della tempesta (Storm Boy).

Storm Boy Il ragazzo che sapeva volare: il trailer ufficiale

Storm Boy non è un semplice remake dell’opera del ‘76. Il film rimane fedele all’ambientazione originale di Thiele, della fine degli anni Cinquanta, ma hanno ambientato il racconto in una cornice contemporanea. Questa nuova trama presenta Storm Boy ormai nonno e affronta in una chiave più attuale i temi legati alla tutela e alla conservazione dell’ambiente.

Una storia che parla di amicizia, amore, famiglia, perdita e speranza. Una storia che trasmette il messaggio che dobbiamo prenderci cura di ciò che ci è caro, per noi stessi e per le generazioni future.

La trama

Michael Kingley (Geoffrey Rush), stanco e disincantato uomo d’affari ormai in pensione, si reca ad Adelaide in veste di amministratore della società da lui fondata per votare sulla concessione di sfruttamento di un terreno agricolo nella regione australiana di Pilbara a un’industria mineraria. Suo genero, Malcolm Downer (Erik Thomson), è fiducioso che il Consiglio approverà il contratto di locazione senza intoppi, mentre Michael inizia ad avere dei ripensamenti. A causa dello scatenarsi di una violenta tempesta che distrugge la vetrata della sala riunioni dell’azienda, il voto è ritardato di un giorno. Mentre Malcolm si reca urgentemente a Sydney per affari, Michael trascorre la notte a casa Downer con la nipote sedicenne Maddy, Madeline (Morgana Davies).

Maddy, sensibile alle questioni legate alla tutela del pianeta e preoccupata per l’impatto ambientale della votazione, è contrariata riguardo alla posizione dell’azienda di famiglia e molto arrabbiata con il padre. Per aiutare Maddy a ricucire la relazione con il padre, Michael racconta a sua nipote la sua storia di infanzia, rievocando gli anni vissuti come Storm Boy (Finn Little) con suo padre Faraway Tom (Jai Courtney) in una piccola e solitaria baracca tra Ninety Mile Beach e il Coorong nell’Australia Meridionale. Tom, colpito da una tragedia famigliare, infatti, prese la decisione di ritirarsi sulla costa per proteggere suo figlio dalla crudeltà del mondo.

Il Coorong aveva, a quel tempo, un’area di nidificazione degli uccelli, adibita a zona di caccia. Un giorno, dopo aver stretto amicizia con un uomo aborigeno, Fingerbone Bill (Trevor Jamieson), Storm Boy trovò e portò in salvo tre pulcini di pellicano, orfani della madre uccisa dai cacciatori. Il piccolo Michael si dedicò amorevolmente e instancabilmente all’allevamento dei cuccioli, da lui chiamati Mr Proud, Mr Ponder e Mr Percival, che divennero suoi amici e compagni di gioco.

Una volta che i pellicani crebbero, Storm Boy, superata una prima resistenza, si convinse a riportarli tra i loro simili, in modo che potessero vivere liberi e in natura. Tuttavia, Mr Percival, grazie allo straordinario legame instauratosi col piccolo, fece ritorno da Storm Boy, cambiando per sempre la sua vita.

Una votazione controversa per la conversione del terreno di caccia in una riserva di uccelli tornò presto a minacciare la loro tranquillità. Una nuova dolorosa “perdita” riportò Storm Boy nel mondo esterno, spingendolo definitivamente fuori dal suo isolamento incantato. Mentre Michael racconta la sua storia a Maddy, la riconciliazione con il suo passato troppo a lungo ignorato lo rianima, motivandolo a prendere una decisione che influirà non solo sul suo futuro e quello della sua famiglia, ma sul futuro di tutto il prezioso mondo che lo circonda.