Swatch Art Peace Hotel Maxxi Roma: la speciale collaborazione per il 10 anniversario

Swatch Art Peace Hotel Maxxi Roma: la collaborazione per il 10 anniversario del Museo e per l’attività del progetto di residenza d’artista di Swatch.

Swatch Art Peace Hotel Maxxi Roma – Si inaugura una collaborazione lunga 12 mesi tra Swatch Art Peace Hotel e il MAXXI in occasione di due importanti ricorrenze: il decennale del Museo nazionale delle arti del XXI secolo e il decimo anno di attività del progetto di residenza d’artista di Swatch.  Questo sodalizio darà vita a diversi progetti creativi: due talk di artista, due mostre, tra cui a settembre 2021 l’esposizione delle opere più significative create allo Swatch Art Peace Hotel, e uno speciale Swatch X You dedicato al MAXXI.

Inaugura la collaborazione, già il 12 dicembre, il primo Swatch ART-Talk, online sui canali social di Swatch Art Peace Hotel e su quelli del MAXXI. Una conversazione sull’arte a cui interverranno gli artisti Chiara Luzzana, Sandro del Pistoia e Passepartout Duo (Nicoletta Favari e Christopher Salvito) che racconteranno la loro esperienza durante la residenza nello Swatch Art Peace Hotel a Shanghai, in dialogo con Carlo Giordanetti, CEO di Swatch Art Peace Hotel, e Hou Hanru, Direttore artistico del MAXXI.

Da Shanghai il viaggio si sposta virtualmente a Roma per celebrare il MAXXI nell’anno del decimo anniversario. Il museo nazionale dedicato al contemporaneo, – capolavoro di Zaha Hadid e laboratorio di futuro aperto a tutti i linguaggi della creatività – sarà il soggetto di uno speciale Swatch X You, la linea customizzata che consente di creare uno Swatch unico e personalizzato.

Swatch presenta così un canvas dedicato proprio al MAXXI, che è già disponibile sul sito ecommerce italiano e permetterà fino al 20 dicembre di creare e ordinare il proprio orologio Swatch.

Carlo Giordanetti, CEO di Swatch Arte Peace Hotel afferma “siamo felici di iniziare il nostro decimo anno di vita con questa collaborazione con il MAXXI. Swatch Art Peace Hotel è animato da principi di apertura, libertà di espressione e senso della comunità. L’esperienza degli artisti che vi sono invitati si arricchisce grazie all’immersione in una cultura stimolante e dinamica, così come dall’interazione con altri artisti di discipline e nazionalità diverse – un melting pot che genera nuove energie, nuovi linguaggi, nuovi progetti. Come il MAXXI per Roma e per l’Italia, un incubatore di positività e dinamismo. Esattamente quello di cui abbiamo bisogno, oggi piu’ che mai. Grazie a Giovanna Melandri e a Hou Hanru, e a tutto il team di MAXXI, per l’entusiasmo e l’accoglienza: sarà un bellissimo anno!”.

Emozione, gioia di vivere, innovazione e provocazione positiva definiscono Swatch e la sua visione dell’Arte. Da oltre 35 anni l’azienda lavora a stretto contatto con gli artisti, in particolare dal 2011 ha riservato loro uno spazio speciale: lo Swatch Art Peace Hotel di Shanghai. Inaugurato nel 2011, nel cuore pulsante di Shanghai in Cina, questo è un luogo dedicato agli artisti, dove talenti provenienti da tutto il mondo trovano un posto per vivere e lavorare in totale libertà per alcuni mesi.

Il progetto punta a coinvolgere artisti di tutte le discipline ed è in grado di accogliere diciotto creativi contemporaneamente: ballerini, pittori, scultori, scrittori, video maker e molte altre discipline artistiche trovano spazio all’interno dello Swatch Art Peace Hotel. Nel pieno spirito di Swatch, la residenza vuole abbracciare le diversità, incoraggiare la libertà di espressione e innovazione e sostenere il lavoro degli artisti.

Un modo unico di dare loro voce nella società contemporanea, nel rispetto assoluto della loro persona e del loro operato. Fino ad oggi la residenza ha accolto più di 385 artisti da 51 diversi Paesi.