The Report Amazon Prime Video: il dilemma kafkiano dell’idealista Daniel J. Jones

  • The Report Amazon Prime Video
  • The Report Amazon Prime Video
  • The Report Amazon Prime Video
  • The Report Amazon Prime Video
  • The Report Amazon Prime Video

Un thriller affascinante basato su una storia vera. Scoprite tutto su Globe Styles

The Report Amazon Prime Video – The Report è un thriller affascinante basato su una storia vera. All’idealista Daniel J. Jones (Adam Driver), membro dello staff della Senatrice Dianne Feinstein (Annette Bening), viene assegnato il compito di condurre un’indagine sul Detention and Interrogation Program della CIA, creato in seguito agli avvenimenti dell’11 Settembre.

Jones si lancia in un’implacabile ricerca della verità che lo conduce a fare delle scoperte scottanti che mostreranno fino a che punto i servizi segreti del paese si siano spinti per distruggere alcune prove, sovvertendo la legge, e nascondere così agli americani un brutale segreto.

Come Frank Serpico, Karen Silkwood ed Erin Brockovich, la storia di Daniel J. Jones è la storia vera di qualcuno che scopre una brutta verità nel mondo e poi deve decidere cosa farne. Daniel J. Jones è un’eroe improbabile, carico di informazioni, che è costretto a opporsi al sistema.

In The Report, Daniel Jones ha il compito di scoprire le realtà raccapriccianti del programma della CIA sotto l’amministrazione di George W. Bush a seguito degli attacchi dell’11 settembre. Trascorrendo anni in una stanza senza finestre, Jones apprende che non sono stati solo gli edifici a crollare quel giorno terribile; ma ci fu anche una specie di collasso morale che ha afflitto i leader americani e la CIA.

Il film esplora e racconta la storia di un personaggio che si confronta con la menzogna piuttosto che perpetrarla. Il film è fortemente influenzato dai thriller politici degli anni ’70 e ha una parentela con Tutti gli uomini del presidente e Tre giorni del condor.

Il dilemma del film evidenzia come le leggi e gli ideali morali non siano per i giorni in cui la vita è facile, ma per i giorni in cui vediamo il mondo sconvolto dal terrore e dalla crudeltà. La saggezza in quelle leggi è lì per guidare gli uomini di potere quando sono accecati dalla rabbia e dal dolore, ma invece l’America e i suoi leader si spostarono verso ciò che Dick Cheney ammise essere il “lato oscuro”.

Lo psichiatra James Gilligan una volta disse: “La violenza è un tentativo di sostituire la vergogna con autostima”, ed è questo sfortunato tentativo della CIA sotto Bush e Cheney che Jones racconta nelle 6.700 pagine nel suo rapporto.

La verità non è sempre accolta dalla storia – o dalla politica – e Jones scopre che il governo americano avrebbe preferito tenere nascosta questa triste storia piuttosto che affrontarla e così, The Report non è solo la storia di politiche brutali e inefficaci, ma è anche la storia di un dipendente pubblico, che ha lavorato per anni per raccontare la verità al mondo.

Il film è come un viaggio kafkiano imposto a Jones dal sistema e che celebrare la sua dedizione al servizio pubblico. La domanda che il film pone è se la democrazia americana sia rotta irreparabilmente o per salvarla si richiede una totale integrità al lavoro. Daniel J. Jones è un eroe americano sconosciuto, che ha fatto qualcosa di significativo. Finché ci saranno funzionari pubblici come Daniel J. Jones, forse la speranza è ancora possibile.

The Report è scritto e diretto da Scott Z. Burns e vanta le performance di un cast straordinario composto da Adam Driver, Annette Bening e Jon Hamm. Nel cast anche Sarah Goldberg, Michael C. Hall, Douglas Hodge, Fajer Kaisi, Ted Levine, Jennifer Morrison, Tim Blake Nelson, Linda Powell, Matthew Rhys, T. Ryder Smith, Corey Stoll e Maura Tierney.

Dopo essere uscito al cinema, il film è disponibile su Amazon Prime Video.

credit image by Press Office