Tiziano Guardini autunno inverno 2019: stile raffinato ed eco-chic

Tiziano Guardini ha presentato la nuova collezione autunno inverno 2019 2020, all’interno della Sala delle Cavallerizze al Museo della Scienza e della Tecnologia. Scoprite tutto su Globe Styles

Tiziano Guardini autunno inverno 2019 – Tiziano Guardini ha presentato la nuova collezione autunno inverno 2019 2020, all’interno della Sala delle Cavallerizze al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci”, dove ricrea una giungla urbana, realizzata con il contributo dell’associazione no profit YOURBAN2030, una foresta in fiore con alberi immaginari e grandi foglie sospese per purificare l’aria come avviene in natura.

I colori soft e puliti di questa sala hanno permesso di caratterizzarla e di trasformarla in un microcosmo ecosostenibile, dove ogni elemento decorativo rispetta la terra ispirandosi alla filosofia delle 3R: recupero, riuso, riciclo.

La collezione si caratterizza per le lavorazioni jacquard animalier dai colori vibranti che incrociano le silhouette armoniose. Un guardaroba attento alla sostenibilità fatto per donne dinamiche che vivono con consapevolezza.

“This city is a jungle” è un mix di stile raffinato e spontaneo con linee che strizzano l’occhio all’universo maschile. I capispalla stile boyfriend con colorazioni vivaci ed allegre sono frutto di una collaborazione tessile che utilizza lana rigenerata e lana no-museling creata con l’azienda Texmoda Tessuti, che ha aderito alla campagna Detox di GreenPeace.

Prosegue anche la collaborazione con Isko scegliendo la collezione premium dal nome Earth Fit, premiata con il prestigioso marchio nordico SWAN Ecolabel e con il marchio Ecolabel UE per diversi articoli proprio della collezione ISKO Earth Fit. Per questa collezione il tessuto si è perfettamente prestato a nuove incursioni manuali e ad incursioni a laser.

L’appeal colorato dona un tocco vivace anche ai piumini, realizzati in materiale rigenerato; il tessuto è in filo Econyl (nylon rigenerato), l’imbottitura è in Thermore (prodotto da recupero delle bottiglie di plastica) e gli accessori, come i bottoni in nylon riciclato di Lampa e le lampo realizzate con poliestere riciclato dall’azienda Lampo.

Per gli abiti e le camicie dall’aspetto morbido e sensuale, Guardini ha scelto il Q-Nova di Fulgar, il nylon hi-tech ottenuto da materie prime rigenerate; la maglieria è in Alpaca. Ed infine le calze completano la collezione, frutto della collaborazione con RED. Il filo scelto in questo caso è un cotone organico Gots prodotto da Filmar. Per le calzature Tiziano Guardini ha scelto Mia Moltrasio, che per l’occasione ha utilizzato tessuti di vecchie produzioni, creando una piccola limited edition.

Elia Piatto di Epikur ha curato l’hairlook hairlook delle modelle di Tiziano Guardini. La giungla urbana, raccontata dagli abiti del soustainable designer, trova evidente espressione anche nelle acconciature: raccolti sulla testa con chiare contaminazioni afro. Per realizzarlo Elia ha utilizzato Redken Fashion Waves 07 per per dare corposità al capello fissato con Redken Pillow Proof.

L’allestimento è stato sponsorizzato dal Mentorship Program del Bicester Village Shopping Collection.