Trend moda primavera estate 2020: tinte imperiali e arte pittorica per Hui

Hui presenta la nuova campagna per la primavera estate 2020. Scopritela su Globe Styles

Trend moda primavera estate 2020 – Un esercizio di equilibrio tra passato e futuro che segue la via della seta in una storia millenaria che si dipana nella campagna pubblicitaria primavera estate 2020 di Hui capace di esplorare la molteplicità femminile immersa in una cornice mutevole e senza tempo.

La fotografia della collezione del brand appare artistica ed evocativa: è l’estetica dell’arte del ricamo cinese, nobile e leggendaria, ad essere re-immaginata in chiave moderna con morbida sofisticazione e sensualità.

Ogni immagine rappresenta, idealmente, la memoria di una fiaba instillando una sensazione di arte antica dedicata a una femminilità che non dimentica le sue origini ma le celebra con quello che indossa.

Ambientata in stanze sontuosamente arredate, luce e ombra giocano con la ricca tavolozza cromatica che indugia su tinte imperiali e sulle fascinazioni dell’ars pittorica orientale che si dispiegano sui capi della collezione. Un’illusione che ne esalta la sartorialità e ne celebra la bellezza in una storia di stile.

L’antica cultura cinese incontra il sapere e la tradizione dell’Europa per dare vita a un mix contemporaneo ed elegante in cui l’aspetto decorativo delle antiche dinastie orientali diventa un prezioso dettaglio che arricchisce capi e accessori di tendenza.

La collezione primavera estate 2020 firmata Hui ha, tra i suoi protagonisti, il denim che acquista personalità attraverso l’utilizzo di ricami in bordure, anche sulle tasche, con polsi ricamati dalle infinite sfumature di colori e attraverso l’inserimento di soggetti che sono piccoli capolavori di antico, ma al contempo, modernissimo artigianato.

Il rosso – colore chiave del mondo cinese – viene reinterpretato con l’uso del crêpe satin che firma gli outfit monocromatici nei quali i bustier, iperfemminili, non dimenticano un’essenziale linearità. La preziosità dell’oro – altro atout della cultura orientale – risalta come profilo sui dress e sulle tute in cady e in organza, realizzate nel più candido bianco latte.

E ancora focus sui colori: l’energia del giallo si unisce ai verdi lagunari per dare nuova identità ai capospalla dalla silhouette allungata, alle gonne a portafoglio e agli abiti dalla linea ad A ricamati e stampati. Texture nobili come il tulle e lo chiffon, nelle sofisticate tonalità del nude e del nero, giocano con le sovrapposizioni nelle tuniche e nei long dress che nascondono un’austera sensualità.