Una donna promettente: l’audace film sulla vendetta con Carey Mulligan

  • Una donna promettente
    Credit : Merie Weismiller Wallace / Focus Features
  • Una donna promettente
    Credit : Merie Weismiller Wallace / Focus Features
  • Una donna promettente
    Credit: Courtesy of Focus Features

Una donna promettente: l’audace film che racconta, con una prospettiva deliziosa, emozionante e sconvolgente, il concetto di vendetta.

Una donna promettente è l’audace lungometraggio di debutto della coraggiosa regista e autrice Emerald Fennell, che combina i migliori elementi della commedia romantica con i battiti forsennati del thriller per mettere in scena un film unico nel suo genere, capace di muoversi sul filo del rasoio fra ilarità e dramma.

Una donna promettente: il trailer ufficiale

Di giorno, lavora in una piccola caffetteria senza alcuna ambizione. Di notte, Cassie, con un piano freddo e calcolato, si presenta nei bar e nelle discoteche con vestiti succinti alla ricerca dell’attenzione di uomini che si considerano per bene, ma non si fanno problemi ad approfittare di una donna quando si creano le giuste circostanze. Non esattamente il percorso che si sarebbe aspettato da una giovane donna che aveva tutte le prerogative per un futuro brillante, ma per Cassie è tutto parte di una missione che si è autoimposta: quando arriva il momento giusto, smaschera ogni singolo potenziale predatore, con una lezione su come debbano essere trattate le donne, sobrie o ubriache che siano, e sul rispetto che è dovuto a ognuna di loro.

Una donna promettente: la trama

Tutti erano convinti che Cassandra Thomas (l’attrice nominata per il Premio Oscar Carey Mulligan) fosse una giovane donna promettente, fino a quando un evento misterioso ha stravolto il suo futuro. Ora, dopo aver lasciato la scuola di specializzazione in medicina è intrappolata in una bolla. Bionda, bellissima, e dotata di un’intelligenza feroce, Cassie non è interessata alla scalata sociale o a sposare l’Uomo Giusto. Piuttosto, sembra soddisfatta di far scorrere le sue giornate a preparare cappuccini con la sua collega Gail (Laverne Cox), con il profondo disappunto e la grande preoccupazione dei genitori (Jennifer Coolidge, Clancy Brown). Tutto quello che vogliono per una figlia alla soglia dei trenta anni è che si sblocchi e vada via di casa.

Di notte, Cassie si cimenta in un rituale da lei inventato. Nei bar e nelle discoteche, quando i locali si avviano alla chiusura, finge di essersi pesantemente ubriacata, al punto di essere incapace di difendersi da chiunque voglia approfittare di lei. Inevitabilmente, si palesa sempre un uomo che decide di assicurarsi che arrivi a casa sana e salva, ma non manca mai di far prevalere i suoi desideri rispetto al benessere della ragazza: non si renderanno conto di essere caduti nella nefasta trappola di Cassie, che si imprimerà nella loro memoria a caro prezzo.

Ma nonostante le piccole soddisfazioni che Cassie ottiene da questi appuntamenti notturni, non è mai abbastanza per placare il turbine di rabbia e dispiacere che vive. Fino al giorno in cui un bel chirurgo pediatrico, di nome Ryan (Bo Burnham), una conoscenza degli anni di studio, capita nella caffetteria in cui lavora e sembra essere in grado di mettere fine al ciclo distruttivo di Cassie. Appena lei inizia a provare dei sentimenti per lui, viene nuovamente scaraventata nel suo passato e al trauma che ha cambiato per sempre il corso della sua vita.

Sarà in grado di ricalibrare gli eventi e trovare alla sua maniera un lieto fine? O la vendetta intrapresa arriverà a un finale inimmaginabile?

Una donna promettente: i costumi di scena

Per i costumi, Nancy Steiner ha scelto di vestire Cassie con un abbigliamento morbido che smentisse il suo stato d’animo compromesso.

“Le donne interessate ai vestiti sono spesso considerate come stupide, ma si tratta dello strumento più facile e rapido per usare la propria femminilità,” spiega Fennell. “Tutto nella vita alla luce del sole di Cassie deve comunicare che stia bene. Abbiamo lavorato per darle un look appariscente, con colori pastello, nastri e gioielli. Istintivamente la gente immagina una donna depressa vestita con una T-shirt e pantaloni sfatti, ma non è questo il caso. Spesso si presentano al meglio quando passano un momentaccio.”

Per le sue uscite notturne, Steiner ha sviluppato una gamma di look, ognuno dei quali sembra pensato per sedurre diverse tipologie di uomini. “Una sera può apparire come una splendida hipster, un’altra sembrare una professionista appena uscita dall’ufficio e ha bevuto troppo, e un’altra conta può sfoderare un abito per persone molto sicure di sé, alla Kardashian,” è la presentazione di Fennell. “È molto attenta a curare il proprio aspetto, anche in funzione di chi deve cadere nelle sue grinfie.”

Nel cast del film oltre a Carey Mulligan e Bo Burnham, anche Alison Brie, Connie Britton, Adam Brody, Jennifer Coolidge, Laverne Cox, Max Greenfield, Christopher Mintz-Plasse, Chris Lowell, Sam Richardson, Molly Shannon, Clancy Brown.  I produttori sono Margot Robbie, Tom Ackerley, Josey McNamara, Ben Browning e Ashley Fox. Scritto, prodotto e diretto da Emerald Fennell.

Da vedere perchè presenta una prospettiva deliziosa, emozionante e sconvolgente sul concetto di vendetta.

Credit image by Press Office – photo Merie Weismiller Wallace / Focus Features