Venezia 78 AriaFerma: il red carpet del film di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo e Silvio Orlando

Venezia 78 AriaFerma: il red carpet del film di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo, Silvio Orlando e Salvatore Striano.

Venezia 78 AriaFerma – La quinta giornata del Festival del Cinema di Venezia 2021 ha visto protagonista il film di Leonardo Di Costanzo con Toni Servillo, Silvio Orlando, Fabrizio Ferracane, Salvatore Striano, Roberto De Francesco, Pietro Giuliano, Nicola Sechi, Leonardo Capuano, Antonio Buil, Giovanni Vastarella e Francesca Ventriglia.

Per il red carpet Serena Rossi ha indossato un abito da sera in velluto bordeaux ricamato con cristalli in vita e spacco frontale di Etro; Ernia ha scelto uno smoking nero di Etro; Michele Riondino ha indossato invece un completo blu in fresco di lana sempre firmato Etro ed infine Dario Yazbek Bernal che ha scelto uno smoking blu in seta Jacquard motivo Paisley sempre di Etro.

Hanno scelto il make-up o il grooming Armani Beauty: Serena Rossi, Virginie Efira, Sarah Gadon, Ruth Wilson, Cécile De France, Salomé Dewaels, Stella Egitto, Vincent Lacoste, Lorenzo Zurzolo e Benjamin Voisin. In occasione del red carpet del film “Mona Lisa And The Blood Moon”, Ludovica Pagani ha scelto l’esclusivo accessorio della maison L’Atelier du Sac.

Per il red carpet del film Illusions Perdues, Roberta Giarrusso ha indossato un abito bustier in organza bicolor con ricamo ad incastro di Ermanno Scervino a cui abbina un hairlook shob effetto messy curato da Kerastase e L’Oreal Professionnel; l’outfit dalle trasparenze audaci della giovane attrice Salome Dewaels è completato da un morbido raccolto basso. Lunghissimi capelli sciolti, leggermente mossi con riga laterale per Stella Egitto sul red carpet del film Illusions Perdues.

Per il suo red carpet Jessica Wang ha scelto uno chignon altissimo e stretto; Virginia Varinelli ha scelto invece uno chignon messy molto morbido; look total black super chic per Camilla Giorgi sul red carpet del film Illusions Perdues. Per completarlo ha scelto un raccolto alto e morbido impreziosito dalla forma a ventaglio dello chignon e reso morbido da qualche ciocca lasciata libera.

Per Vittoria Puccini, Cotril ha realizzato un raccolto composto da due torchon arrotolati fino a formare uno chignon dalla forma leggermente allungata; l’hair look di Greta Scarano è caratterizzato da un wet bun, austero ma glamour, perfetto abbinato al suo outfit. Per Gabriella Pession, Cotril ha realizzato delle waves naturali e flat perfette per valorizzare il suo long bob. La riga è laterale e volutamente imprecisa.

Per Madalina Ghenea Cotril ha optato per uno styling extra liscio e super lucido sulle lunghezze, con un po’ di volume sulle radici, mentre per Olivia Williams è stato realizzato un messy bonny dal mood etereo, con i capelli tutti tirati indietro e solo qualche ciocca lasciata cadere davanti. I bellissimi ricci di Antonia Fotaras sono stati lasciati al naturale, solo passati superficialmente con il ferro, e raccolti in uno cignon basso dal sapore messy. Per Donatella Finocchiaro un wet look tutto tirato indietro con un leggero movimento sulle lunghezze; per Ludovica Pagani un hairlook molto semplice e naturale caratterizzato da una piega liscia e ordinata con riga centrale e lunghezze ripassate a piastra ed infine per Can Yaman un wet look dall’allure sexy. Capelli pettinati con le mani, tirati tutti indietro e fissati e lucidati con l’aiuto di Pomade.

credit image by Press Office – photo by Getty Image & Credits La Biennale di Venezia – Foto ASAC