Versace Pride 50 anniversario: Donatella Versace ambasciatrice di Stonewall

In occasione del cinquantesimo anniversario, Pride Live ha coinvolto Donatella Versace come ambassador per supportare la lotta per l’uguaglianza.

Versace Pride 50 anniversario – Pride Live, l’organizzazione nata con l’intento di appoggiare e sostenere la comunità LGBTQ+, celebra il secondo Stonewall Day, una campagna globale per accrescere la visibilità e supportare il movimento di Stonewall e la lotta continua della comunità LGBTQ+ per l’uguaglianza dei diritti.

Con Stonewall Day si intende la giornata nazionale americana di sensibilizzazione sulle tematiche queer che, come ogni anno, si celebra il 28 giugno in occasione dell’anniversario dei Moti di Stonewall del 1969. Da quella prima rivolta iniziata la sera del 28 giugno 1969 nello Stonewall Inn di New York che diede vita al movimento di liberazione LGBT+, il grido per l’affermazione della propria visibilità e dei propri diritti, che non si è mai spento, né mai si spegnerà.

In occasione del cinquantesimo anniversario, Pride Live ha coinvolto più di 50 celebrità: attivisti e leader delle comunità LGBTQ+ – gli Ambasciatori di Stonewall – che hanno collaborato durante i passati dodici mesi nel supportare la lotta per l’uguaglianza, schierandosi contro le profonde discriminazioni e contro qualsiasi forma di violenza.

Tra i nuovi Ambasciatori di Stonewall c’è anche Donatella Versace, Chief Creative Officer di Versace, e Conchita WURST attivista LGBTQ riconosciuta a livello mondiale.

Per questa occasione speciale, Versace ha realizzato un’edizione limitata di T-shirt disponibile presso la boutique newyorkese di 5th Avenue e online sul sito americano Versace.com. Una parte del ricavato sarà devoluta allo Stonewall Day e a Pride Live.

Libertà di amare ed essere amati, libertà di essere sè stessi.