Versace Uomo autunno inverno 2018 2019: il lato ribelle, la sfilata e il backstage

La collezione uomo autunno inverno 2018 2019 di Versace è un guardaroba maschile che non ha paura di far vedere il suo lato più ribelle e reinterpreta i codici del marchio in chiave più attuale che mai. Scopri tutti i look su Globe Styles

La collezione uomo autunno inverno 2018 2019 di Versace è un guardaroba maschile che non ha paura di far vedere il suo lato più ribelle e reinterpreta i codici del marchio in chiave più attuale che mai e gioca con subculture diverse, grazie a un tocco sempre ironico eppure così parte di tutti noi.

Una collezione che reinventa le regole, ignora i confini predefiniti e celebra l’arte dell’individualità, spingendola oltre ogni limite. Audace e allo stesso tempo sofisticato, l’uomo Versace non teme di mettersi in gioco nella scelta di colori e tessuti, senza mai avere il minimo dubbio sul proprio stile. Le stampe sono la chiave di lettura – ‘Amore e Psiche’ fa emergere il suo carattere Versace, mentre la stampa ‘Sipario’, su cappotti e accessori in velluto, apre la scena al dramma.

Ispirata all’intimità che si cela dietro le porte di casa Versace, dove l’unica regola è che non ci sono regole. E’ pura anarchia di stile. Gli accessori sono caratterizzati da lussuosi dettagli presi direttamente dal mondo di Versace Home, le cui stampe iconiche sono utilizzate per clutch e borse da viaggio che richiamano tende e drappeggi in velluto.

L’homeware ha un ruolo centrale: i bracciali sono realizzati con forchette e coltelli e il divano in stile chesterfield rinasce grazie ai suoi caratteristici bottoni che si ritrovano nei capispalla e negli accessori, su pelli e velluti. Cuffie per la musica in stile retro dominate dall’effige della Medusa, e cover per telefoni a forma di cuscino, hanno lo spirito irriverente tipico di Versace.

Lo styling non è mai scontato. I look fondono elementi adatti sia al lavoro che al tempo libero e l’accappatoio diventa un capospalla indossato su abiti dal taglio moderno e impeccabile. Il mix e match di stampe tartan di diversi colori creano nuovi e originali motivi su abiti formali e cappotti, mentre i pantaloni sono molto aderenti o ampi, ma tutti corti, molto sopra la caviglia.

Anche i materiali non seguono le regole: le divise da basket sono realizzate in seta, i tartan maschili sono mischiati a stampe over-the-top, inserti di cuscini in seta sono piazzati su felpe di cotone: questo è il mix di elementi che definisce un’inedita subcultura – la quintessenza della libera individualità.

Le nuove iconiche sneaker Versace, presentate per la prima volta in questa sfilata, hanno la suola a forma di catena intrecciata e sono pensate appositamente per la generazione dei millennial. Un elemento di rottura che rafforza il legame tra il formalwear e il casualwear, e tra le diverse sfaccettature dell’uomo Versace.

credit image by Press office Versace – photo backstage by Kevin Tachman