Brunello Cucinelli Donna primavera estate 2019: lavorazioni pregiate e stile raffinato

Brunello Cucinelli presenta la nuova collezione femminile per la prossima primavera estate 2019. Scopri tutti i look su Globe Styles

Brunello Cucinelli presenta in occasione di Milano Moda Donna la nuova collezione femminile per la prossima primavera estate 2019, che coniuga trend contemporanei con lo stile senza tempo. Autenticità e artigianalità si traducono in un fascino rustico e raffinato al tempo stesso, che celebra la bellezza originale e imperfetta delle fibre e dei materiali naturali.

La collezione donna riunisce in un’unica visione, armonica ed equilibrata, la primitività degli elementi, riferimenti sartoriali, colori naturali, atmosfere desertiche, mondo active, superfici moderne e lavorazioni pregiate.

Una sofisticata atmosfera di nuovi bianchi, di neutri, di écru, di calde tonalità della terra e di cuoi naturali trasmette un senso di benessere e di armonia, che si profila nel tempo superando il concetto di stagioni e di moda.

I colori naturali si mescolano in una sinfonia di neutri chiari e scuri, freddi e caldi, tonalità cotte dal sole e nuance purissime. Sfumature tabacco e beige speziati si combinano con gli intensi colori estivi: gialli solari, rossi ruggine, amarena e gamme di verdi che gradatamente si tingono di blu.

Lini e canape, con il loro aspetto irregolare e fiammato, rappresentano l’ingrediente base di tutte le composizioni. Emerge il colore naturale del lino, con la sua inimitabile texture melangiata. Gli effetti originali dei materiali assumono un ritmo moderno e senza tempo dettato dal contrasto, in abbinamento a disegni maschili chevron, check e Principe di Galles, oppure accostati alla femminilità di trasparenze vaporose, fluide viscose e sete paracadute senza gravità.

Nappe morbidissime e lussuose si alternano a scamosciati primitivi, enfatizzati dal taglio a vivo. Pellami fluidi e croccanti richiamano l’aspetto dei tessuti tecnici, sportivi e impermeabili. Popeline lavati
e tinti in capo si contrappongono a leggere organze, impalpabili japonette e veli evanescenti. Top, camicie
e abiti sono attraversati da un blend di righe che pulsano un ritmo etnico.

Per il giorno come per la sera, lo stile rilassato è attraversato da sovrapposizioni di materiali e di superfici in contrasto. Outerwear vicini al corpo, dotati di coulisse e cappucci, si alternano a volumi over da indossare con gonne, abiti o morbidi pantaloni. T-shirt e camicie sfumano i confini, confondono gli stili e si arricchiscono con effetti patchwork, drappeggi, fasce cache-coeur e volumi kimono. Felpe e jersey assumono i tratti del mondo coloniale grazie a bottoni militari e tasche utility, oppure sviluppano superfici fresche e fiammate su volumi essenziali.

Una sera non solo di abiti e scollature femminili, ma anche di tute e tailleur dai contrasti preziosi: lini a taglio vivo, superfici rustiche e corde si sposano a trasparenti chiffon e rasi sottili. Le tute, in stile anni 80’ con tasche, zip e cappucci oppure doppiopetto e con rever gusto smoking, giocano un ruolo importante sia per
il giorno che per la sera.

Senza limiti di stile e abbinamento, la giacca diviene il nuovo cardigan – più che uno slogan, una realtà di fatto. La sua versatilità conferisce uno stile urban perfino ai look wild, relaxed e adventure, mentre
in versione senza maniche trasporta il gusto sartoriale in piena estate. Le influenze maschili, provenienti dagli smoking, dai doppiopetto e dal mondo militare si alternano alle moderne taglie XXL con spalle scese, oppure alle atmosfere del deserto, caratterizzate da cinture in cuoio o rustica corda.

I tailleur rappresentano i nuovi complementi indispensabili per il giorno e per la sera, declinati in una ricca varietà di materiali: pelle morbidissima, lino fiammato, cotoni leggerissimi e croccanti che esprimono nuance neutre o sature di colore. Abbinati a pantaloni cargo, bermuda e perfino minigonne, assumono un appeal contemporaneo e accattivante.

Anche la maglieria predilige le fibre rustiche e naturali, come il lino e la canapa, esaltate dal contrasto con filati raffinati, effetti luce e trasparenze. Se la giacca è il nuovo cardigan, i caldi e avvolgenti cardigan per l’inizio di stagione rappresentano il nuovo outerwear.

Lavorazioni a rete, a uncinetto e open work interpretano in modo inedito e femminile anche gli intarsi e le geometrie più etniche. Nastri effetto camoscio intrecciati ad alpaca e mohair creano superfici carpet percorse da righe brillanti. Le maglie inglesi svelano un sapore etnico quando accostano lino e canapa a bottoni in metallo e cinture di cuoio, oppure assumono un moderno carattere sportivo grazie a maniche importanti e forme kimono.

Le righe valorizzano appieno il gusto Brunello Cucinelli: dinamiche e lucenti su maglie inglesi classiche, oppure etniche ed eterogenee per miscelare aspetti, composizioni e strutture differenti in un gioco di sfumature neutre. Righe patchwork coniugano filati lineari, fiammati rustici e fettucce lucenti per riunire le asimmetrie in un solido equilibrio.

Lo stile dei pantaloni esplora nuove silhouette ed effetti per esprimere appieno la libertà e il carattere distintivo della collezione. La femminilità dei volumi esagerati extrawide e delle linee affusolate a vita alta si alternano a fit morbidi e svasati, che aggiungono pince, cinture e raffinate asimmetrie. Lo stile informale dei chinos, cargo e jogger è elevato dal pregio del raso, della nappa e del camoscio. Classici indaco e nuove nuance rust e kaki rinnovano il denim insieme a dettagli workwear, patchwork e impunture dall’effetto tridimensionale.

Nuove forme ed effetti conferiscono alle gonne uno spirito sperimentale e versatile, capace di coniugare elementi romantici, richiami etnici e appeal contemporaneo. Drappeggi, incroci, allacciature annodate e orli asimmetrici enfatizzano la femminilità anche nei tessuti più sportivi. Tulle vaporosi e gabardine croccanti sono percorsi da stampe, decorazioni e ricami brillanti, oppure creano effetti “sfumati” grazie a patchwork artigianali.

Tessuti naturali, preziosi intrecci di pellami, superfici dal sapore rustico abbinate ed elementi lucenti contribuiscono a creare un’eleganza senza tempo nella collezione accessori. Temi etnici e retrò s’intrecciano per creare un pregio discreto ad alto tasso di artigianalità.

I colori tenui delle atmosfere coloniali, diffusi su materiali preziosi, rendono le calzature un elemento versatile per completare il look. Leggerezza e morbidezza sono attributi che completano forme moderne, ampliamente declinate sia su sandali e slides dal sapore etnico, che su sneakers, mocassini e stivaletti dal gusto retrò.

Borse dallo stile ricercato sono sviluppate in famiglie di differenti volumi per creare una linea versatile, che sposa pregio e funzionalità. Il bianco gioca un ruolo importante, sia da protagonista, sia con interventi sui dettagli raffinati.