Ikea campagna contro l’omofobia 2020: la campagna #CASAPUOIESSERETU

Ikea campagna contro l’omofobia 2020: online la campagna #CASAPUOIESSERETU contro l’Omofobia, la Bifobia, l’Intersessuofobia e la Transfobia. Guardate il video su Globe Styles

Ikea campagna contro l’omofobia 2020 – Fortemente impegnata in favore dell’equità di genere, della valorizzazione delle differenze e dell’inclusione, a cominciare dalla propria realtà aziendale, Ikea Italia rinnova l’invito a far sentire la propria voce, oggi, in occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia, l’Intersessuofobia e la Transfobia (IDAHOT). E lo fa alla sua maniera, con creatività, con un invito all’apertura che parte proprio dal senso di “casa”, ancor più significativo se vissuta nell’era del distanziamento sociale post lockdown.

Ikea campagna contro l’omofobia 2020: il video #CASAPUOIESSERETU

È in questa recente condizione che le nostre case si sono rivelate il vero centro di gravità permanente delle nostre esistenze. Ciascuno ha il diritto di sentirsi a casa, ma a molti questo diritto è precluso. Il social distancing e le tensioni sociali di periodi come quello che stiamo vivendo possono avere conseguenze proprio per quelle categorie di persone, come la comunità LGBT+, che già quotidianamente subiscono discriminazioni e isolamento sociale.

In un’ottica di consapevolezza condivisa, anche quest’anno l’azienda svedese – nell’ambito della campagna #CASAPUOIESSERETU – propone una ri-edizione della sua iconica carrier bag FRAKTA, dalla fantasia arcobaleno, disponibile in store ed e-commerce con il nome di STORSTOMMA.

Accompagnata da un breve video, veicolato sui canali social dell’azienda, Ikea invita tutti a farne una bandiera del proprio impegno per rompere ancora una volta il silenzio e aprire simbolicamente la propria casa – e il proprio cuore – al prossimo: per chi non si sente a casa, ciascuno di noi può essere casa, ogni giorno e in ogni momento.

Un nuovo arcobaleno si prepara a colorare il panorama urbano ed è una borsa portatutto, che non può mancare nelle nostre case. Ne abbiamo testato la resistenza a mille usi: per raccogliere il bucato steso al sole, piena fino all’orlo della spesa settimanale o di libri nell’ultimo trasloco. Da oggi non sarà più solo un oggetto legato alla sua funzionalità, ma un simbolo di inclusione, amore per la diversità e contro ogni discriminazione, che vuole resistere anche all’odio.

Il video della campagna #CASAPUOIESSERETU è una sequenza di immagini, volti e parole che racconta i diversi sentimenti legati al concetto di casa: il luogo delle emozioni, in cui sentirsi al sicuro, a proprio agio, amati e liberi di essere se stessi. L’invito finale ad “essere casa per qualcuno” significa proprio decidere di rappresentare tutto questo per qualcun altro, prendere posizione e supportare la comunità LGBT+.