Jaeger-LeCoultre Festival Venezia 2020: il premio Glory to the Filmmaker

Jaeger-LeCoultre Festival Venezia 2020: la Maison omaggia la creatività dei migliori registi tramite il premio Glory to the Filmmaker.

Jaeger-LeCoultre Festival Venezia 2020 – Da oltre 15 anni main sponsor della Biennale Cinema, Jaeger-LeCoultre conferma il proprio ruolo alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e prosegue il fedele impegno nella cultura della settima arte e nella conservazione del patrimonio cinematografico mondiale.

Ogni anno, Jaeger-LeCoultre omaggia la creatività dei migliori registi tramite il premio Glory to the Filmmaker, attribuito di volta in volta a una personalità che, per citare il direttore della Mostra Alberto Barbera, “ha apportato grande innovazione al cinema contemporaneo”.

Il vincitore di quest’anno si unirà a una schiera di illustri predecessori, fra cui: Takeshi Kitano (2007), Abbas Kiarostami (2008), Sylvester Stallone (2009), Mani Ratnam (2010), Al Pacino (2011), Spike Lee (2012), Ettore Scola (2013), James Franco (2014), Brian De Palma (2015), Amir Naderi (2016), Stephen Frears (2017), Zhang Yimou (2018) e Costa-Gavras (2019).

Nel corso della sua storia, lunga ormai 187 anni, Jaeger-LeCoultre si è votata alla creazione di una grande tradizione orologiera, sapendo al contempo dare vita a nuovi, leggendari modelli. Devota alla ricerca dell’eccellenza, animata da una forza creativa unica, la Maison Jaeger-LeCoultre è da sempre impegnata nel sostegno e nella salvaguardia delle arti cinematografiche.

Sin dalla fondazione, Jaeger-LeCoultre ha elevato la precisione a una forma d’arte a sé stante, cercando di bilanciare le abilità tecniche e artistiche con la sofisticazione e la finezza estetica. In linea con l’ispirazione creativa del 1833, gli artigiani della Manifattura realizzano collezioni di alta orologeria innovative: Reverso, Master, Rendez-Vous e Atmos. Una tradizione ricca, costruita attraverso i secoli dalla Grande Maison, che costituisce un’inesauribile fonte di ispirazione per spingersi oltre i limiti attraverso segnatempo rivoluzionari.