Lampada Fienile Luceplan: una perfetta interprete della tendenza cocooning

Una luce che interpreta creativamente l’icona ancestrale del fienile nordico e che può essere riletta come immagine di un rifugio domestico.

Lampada Fienile Luceplan

Nasce come lampada da tavolo, ma è declinata anche nelle versioni a sospensione e da terra per esterno: é Fienile, la nuova famiglia di prodotti Luceplan, frutto della ormai consolidata collaborazione con Daniel Rybakken.

La geometria si ispira ai semplici edifici rurali. Fienile è un’architettura con le pareti in alluminio anodizzato satinato, così come il tetto spiovente, estruso in un unico blocco massiccio e poi lavorato con un processo di fresatura CNC. Le superfici d’appoggio sono realizzate in sughero e seguono l’impronta della base.

La versione tavolo è dimmerabile con sensor touch. I LED sono disposti sotto il tetto, per proiettare una luce morbida e calda sul piano sottostante, oltre che lungo la parete centrale e i montanti laterali.

L’effetto luminoso prodotto sulle superfici verticali è del tipo wall-washer, mentre la luce riflessa dal piano del tavolo crea una poetica nuvola luminosa. Le facciate della lampada e le testate laterali sono concepiti da Rybakken come una sorta di palco delicatamente illuminato, in cui custodire oggetti cari da valorizzare, dando vita a inusitate composizioni di luci e ombre, colori e materiali.

“Ho scelto il nome fienile per un preciso riferimento alla fattoria in Norvegia dove mio nonno trascorse la sua infanzia. Un ricordo che da lontano mi ha ispirato nel disegnare questa lampada da tavolo. Con il suo basso tetto spiovente, i pilastri laterali e la parete centrale, volevo richiamare esplicitamente il mondo dell’architettura nordica. La maggior parte delle lampade da tavolo sono centrate attorno a un asse verticale, mentre Fienile ha una direzione differente, è simmetrico intorno alla sua lunghezza, ha due estremità e due “facciate” dominanti. Pensando a questo progetto, ho immaginato di creare un prodotto che potesse anche ospitare e dar luce ai propri oggetti del cuore, da tenere con sé sul tavolo, in una posizione e in un’ottica privilegiata” ha raccontato Daniel Rybakken.

La lampada da tavolo è disponibile in due dimensioni e tre finiture anodizzate: verde foresta, rosa e prosecco.