Al Salone del Mobile 2024, Radici presenta le sue innovative superfici tessili monocrome e i pattern stampati, frutto di una profonda ricerca che intreccia tradizione e modernità nel segno della sostenibilità.

Al Salone del Mobile di Milano 2024, Radici svela una collezione di superfici tessili che fondono storia e modernità, proponendo soluzioni d’arredo innovative capaci di adattarsi a mutevoli esigenze domestiche e contract. Radici amplia la propria offerta con nuove superfici tessili monocrome e pattern stampati, riflettendo l’evoluzione del concetto di abitare nel tempo.

In anteprima per il 2024, Radici introduce la superficie tessuta monocolore “Abetone”, proposta nella nuance Salmone, e il pattern stampato “Sipario”, che incarnano perfettamente la doppia anima del brand: l’eccellenza della produzione tessile artigianale e la capacità di realizzare moquette stampate personalizzate, con un forte impegno verso la sostenibilità. In particolare, le varianti stampate si basano sulla pavimentazione tessile “Bloom”, caratterizzata da un design su misura e realizzata in Econyl, un filo di nylon rigenerato ottenuto da rifiuti industriali.

Radici Salone del Mobile 2024

photo by Serena Eller Vainicher x Radici

“Abetone” rappresenta un omaggio alla maestria tessile, ed è una superficie in lana Wilton di alta qualità con una ricca palette di colori, perfetta sia per gli ambienti domestici che per i progetti contract. “Sipario” si ispira all’arte surrealista di Magritte, con un design che gioca su contrasti e illusioni, un disegno geometrico dal ritmo discontinuo e variabile unisce elementi opposti che si rivelano per addizione e sottrazione, legando così il mondo del tessuto a quello dei sogni.

Queste novità sono state anche il fulcro di un progetto fotografico, che mescola ispirazioni retrò degli anni ’50 e arredi contemporanei, creando un dialogo visivo stimolante e ricco di suggestioni.

credit image by Press Office – photo by Serena Eller Vainicher x Radici