Regali Natale 2018 Mason Editions: oggetti scultorei e forme raffinate

Dal set di vasi Mia al candeliere Petit, dallo scultoreo vaso Fugit al colorato vassoio Touché fino allo specchio Twill. Scoprite le proposte di Natale di Mason Editions su Globe Styles

Regali Natale 2018 Mason Editions – La prima collezione di Mason Editions si distingue per l’innata versatilità degli elementi, l’accento dato ai materiali e alle lavorazioni e per un segno tutto italiano. Martina Bartoli, Serena Confalonieri e Matteo Fiorini firmano proposte eclettiche, che puntano sul contrasto materico e su un design fresco, dalle forme semplici, essenziali.

Oggetti scultorei come il vaso Fugit di Matteo Fiorini, eleganti e perfettamente essenziali come il candeliere Petit, oppure allegri e eclettici come il vassoio Touché, entrambi di Martina Bartoli.

E ancora forme semplici e raffinate come la collezione di vasi Mia di Serena Confalonieri, proposte materiche e decorative come lo specchio verticale Twill di Martina Bartoli.

Regali Natale 2018 Mason Editions: FUGIT, design Matteo Fiorini


“Sed fugit interea, fugit irreparabile tempus” (Ma fugge intanto, fugge irreparabilmente il tempo). Così Virgilio nelle Georgiche descrive la condizione ineluttabilmente temporale dell’uomo, un movimento perpetuo che si ritrova nel vaso disegnato da Matteo Fiorini per Mason Editions.

Nomen omen, Fugit è costituito da un foglio metallico che sembra rincorrersi e chiudersi su di sé, generando un’alternanza di pieni e di vuoti. La sottigliezza della lamiera regala all’oggetto una evidente leggerezza, mentre le forme rigide e gli angoli acuti o retti a 90° disegnano un vaso scultoreo e dalla forte anima architettonica.

La matrice industriale del progetto è addolcita dalle possibili finiture in verniciatura materica – proposta nelle cromie del grigio, nero, terracotta e salvia – o nella variante specchiante galvanica, in nichel bianco lucido.

Le piccole provette in vetro pirex, pensate per contenere l’acqua e i fiori sono bloccate nella corretta posizione tramite semplici lamiere piegate che, fissate attraverso dei magneti, possono essere facilmente estratte per la pulizia e la sostituzione dell’acqua.

L’estetica spigolosa e asimmetrica di Fugit dialoga con l’elemento organico e la morbida materia del fiore in un gioco di contrasti che trova ogni volta un equilibrio diverso, variabile anche a seconda del mutevole punto di vista dell’osservatore. Di forte personalità, se posizionato singolarmente Fugit è un oggetto scultoreo, mentre se pensato in una composizione che unisce, l’uno accanto all’altro, più elementi diventa un piccolo skyline domestico.

Regali Natale 2018 Mason Editions: MIA, design Serena Confalonieri


Semplice e raffinata come il nome di origine ebraica che la caratterizza, Mia è la collezione di elementi contenitori (vasi e centrotavola) in metallo e lamiera forata, disegnati da Serena Confalonieri per Mason Editions.

Il progetto comprende tre oggetti con differenti forme e funzionalità, che possono essere sistemati l’uno accanto all’altro – sul tavolo del soggiorno o su un mobile d’ingresso – per una composizione dall’effetto tutto decorativo.

Dal più classico vaso slanciato, adatto per composizioni di fiori recisi o rami decorativi, al contenitore di media altezza, che può accogliere bouquet più discreti, fino alla rivisitazione contemporanea di un tradizionale oggetto della memoria: l’intramontabile centrotavola, di altezza contenuta e dal diametro generoso.

La decisa impronta estetica di Mia è data dal contrasto che si crea tra le morbide linee della parte inferiore in metallo, e l’utilizzo, per la parte superiore, di un materiale fortemente architettonico come la lamiera forata.
Una divergenza che è ulteriormente evidenziata dalla marcata quadrettatura del decoro scelto per la lamiera, resa particolarmente elegante dal trattamento nelle due finiture in ottone opaco e nichel nero lucido, mentre la parte inferiore viene verniciata con colori opachi ma dalla forte matericità.

Elegante e femminile nella variante che abbina le tenui palette calde (rosa, terracotta e bordeaux) o fredde (salvia, grigio o petrolio) a prezioso ottone opaco, Mia ha una personalità più forte e decisa nella versione all black, che accosta una verniciatura nera al decoro in finitura nichel nero opaco.

Regali Natale 2018 Mason Editions: PETIT, design Martina Bartoli


“L’essenziale è nella semplicità. Ecco perché il lungo cammino verso la perfezione è orizzontale”. Così si esprimeva Philippe Petit, l’artista francese, funambolo, mimo e giocoliere che il 6 agosto 1974 compì la sua impresa più famosa e spettacolare: la traversata, a più di 400 metri di altezza, delle Twin Towers del World Trade Center di New York.

A lui deve il nome il portacandele disegnato da Martina Bartoli per Mason Editions. Costituito da una barra longitudinale in metallo che accoglie su due lati elementi cilindrici, Petit è un oggetto caratterizzato da un design rigoroso e minimale, che gioca sulla proporzione e sulla distanza tra gli elementi, per conferire al progetto una dinamicità e una insolita asimmetria, che lo distingue dall’equidistanza compositiva dei più classici candelabri.

Come un filo immaginario che allontana e al contempo unisce le candele, la barra sottile vista dall’alto crea un perfetto equilibrio tra i diversi componenti. Elegante nella sua innata semplicità, Petit trova posto in qualunque ambiente, forte di un design perfettamente essenziale.

Regali Natale 2018 Mason Editions: TOUCHÉ, design Martina Bartoli


Un leggero tondino in metallo che si appoggia sul piano per poi risollevarsi sembra sfiorare la superficie con un rapido tocco, definendo i manici del vassoio Touché, disegnato da Martina Bartoli per Mason Editions.

La forma morbida della base, disponibile in due varianti tonde, e una ovale, dialoga con il sottile tubolare dando l’impressione di un moto ondulatorio perpetuo, che sembra svanire quando si osservano i vassoi in pianta. Ottimo come aiuto in cucina o per servire gli ospiti in soggiorno e in terrazzo, Touché diventa, se poggiato a centro tavola o su un ripiano, un vivace elemento decorativo.

Il deciso contrasto materico creato dall’accostamento tra due materiali molto diversi tra loro – il coloratissimo piano in mdf fresato e il tondino in metallo impreziosito dalla galvanica in ottone opaco – connota Touché con un’allure fresca e allegra, rendendolo perfetto per ogni ambiente della casa.

Regali Natale 2018 Mason Editions: TRESSE & TWILL, design Martina Bartoli


Puntano su un vivace gioco di intrecci e sovrapposizioni i due specchi da parete disegnati da Martina Bartoli per Mason Editions. Costituiti da fasce diagonali molate di superficie riflettente, che si sovrappongono in un elegante effetto ottico ad altrettante bande di specchio colorato, questi due elementi d’arredo svelano nei nomi un evidente richiamo al motivo dell’intreccio.

Ricorda la più classica delle acconciature bon ton lo specchio esagonale Tresse, montabile sia in verticale che in orizzontale. La superficie riflettente in secondo piano è disponibile in tre diverse colorazioni: grigio antracite, rosa e verde.

Il nome dello specchio rettangolare Twill è invece un omaggio alla sartoria maschile, citando il tessuto dal forte andamento diagonale, che si ottiene intrecciando i fili in modo da creare una struttura orientata a 45°, utilizzato per dare inediti riflessi alle camicie in tinta unita.

Pensato per essere appoggiato al muro, oppure appeso, in posizione verticale o orizzontale, anche Twill è disponibile con lo specchio in secondo piano di tre diversi colori: grigio antracite, rosa e verde. Perfettamente specchianti, Tresse e Twill sono al contempo molto decorativi: le due superfici sovrapposte lasciano intravedere la parete sottostante, dando vita ad una moltiplicazione di piani che si aggiungono e si stratificano, mentre piccoli dettagli in ottone incorniciano le due forme sui lati corti, rifinendoli con un elegante tocco.