Viaggi a casa degli italiani: il documentario fotografico di Elica e le ricette degli Chef

Viaggi a casa degli italiani: Elica svela sul suo account Instagram un documentario per immagini che racconta l’Italia e condivide le ricette degli Chef stellati!

Viaggi a casa degli italiani – Se questo è il momento di rallentare e riflettere, è anche quello di reagire velocemente con gesti semplici e concreti, che testimoniano la vicinanza, la solidarietà di tutta una comunità, un paese, un mondo.

Elica, azienda multinazionale leader mondiale nel settore delle cappe da cucina, ha deciso di rispondere in modo diretto e tangibile alle difficoltà della sua community ed in generale di tutte le persone a casa. Azioni qui e ora a sostegno dell’immediato, mantenendo nel contempo lo sguardo fermo oltre la contingenza, oltre la territorialità.

Da 50 anni chi sceglie Elica non sceglie solo un prodotto ma uno stile proprio e definito, un modo di essere e di abitare che racconta qualcosa di personale. Nascono così storie quotidiane che prendono vita all’interno delle case e che, spesso, vengono condivise attraverso i social network dell’azienda.

In queste settimane #iorestoacasa è un invito e un atto di responsabilità che Elica accoglie con fermezza in tutte le sue declinazioni; lo fa anche offrendo uno sguardo più lieve e positivo al presente e dando il suo contributo per immaginare un futuro, dove la vera bellezza sarà quella della normalità. Due le iniziative pensate: “Elica Future stories” e “Elica Sunday Tips”.

La prima, online sul canale Instagram di Elica, è una raccolta di immagini e racconti ambientati in diverse città italiane. Uno spunto per volgere lo sguardo oltre l’emergenza e reinventare qualche istante della giornata. Un invito a riscoprire il piacere di leggere e un aiuto a credere che #andratuttobene.

Ogni domenica mattina invece, sempre su Instagram, sarà il momento delle “Elica Sunday Tips”. Pillole video realizzate da due chef professionisti: Simone Finetti, talento di Masterchef dove si è aggiudicato il Premio di Primo Master of pasta italiano e Stefano Ciotti, Chef-patron del ristorante Nostrano di Pesaro (stella Michelin dal 2017) posteranno consigli e suggerimenti per cucinare al meglio le preparazioni base per piatti perfetti.

Entrambi lanceranno inoltre una sfida digitale, una call to action, chiedendo ad altri professionisti della cucina di unirsi al progetto dispensando i loro preziosi consigli.

Ricetta Uovo Soufflè – Simone Finetti

MAIONESE

Ingredienti: 2 tuorli; 1/2 cucchiaino di senape; un cucchiaio di succo di limone; un bicchiere di olio di semi e sale q.b.

Procedimento
Sciogliere il sale nel succo di limone, aggiungere ai tuorli e frustare, aggiungere poi al composto anche la senape e continuare a frustare, inserire qualche goccia di olio e frustare energicamente per iniziare l’emulsione, continuare ad inserire l’olio a filo o goccia a goccia, fino a terminare l’olio in modo che l’emulsione sia stabile, formando un composto soffice e cremoso!

È possibile variare 3 elementi del composto per creare maionesi di diverso gusto, per esempio sostituire il sale con salsa di soia oppure, sostituire il succo di limone con succo di lime, oppure aggiungere pepe macinato fresco per avere una salsa più energica e speziata.

OMELETTE AL FORMAGGIO

Ingredienti: 2 uova intere; un pizzico di sale; 2 noci di burro; un cucchiaio di formaggio tipo asiago a cubettini molto piccoli.

Procedimento
Scaldiamo la padella lionese oppure antiaderente, facendo sciogliere il burro avendo cura di ungere perfettamente anche i bordi della padella, sbattiamo le uova e inseriamo nella padella tenendole frustate come per fare delle uova strapazzate, quando il fondo della preparazione inizia a cuocere spingiamo il composto nei bordi della padella inclinandola per dare alla massa una forma di fuso, la superficie a contatto con la padella coagulerà, mentre la parte interna rimarrà cremosa, inseriamo ora il formaggio nella parte cremosa delle uova e chiudiamo l’omelette rigirandola su se stessa con l’aiuto del bordo della padella e di una marisa, avremo un fuso con il cuore cremoso e filante.

Ricetta Carciofo ripieno della sua crema al gratin – Stefano Ciotti

Ingredienti: 8 carciofi di media grandezza con gambo; pane profumato all’aglio e prezzemolo; vino bianco e olio evo.

Procedimento
Pulire i carciofi, togliere le foglie esterne e tenere a parte i gambi. Pulire i gambi togliendo la parte fibrosa esterna. Cuocere i carciofi e i gambi in una casseruola di acciaio dal fondo alto con 100 gr di olio evo e 100 gr di vino bianco, profumare con aglio e timo, quindi aggiungere sale e pepe. Cuocere i carciofi a fuoco moderato con coperchio. Una volta cotti i carciofi, frullare i gambi e setacciare la crema. Riempire il carciofo con la sua crema e mettervi sopra poco pane profumato. Una volta pronti mettere i carciofi in una teglia e gratinare in forno per 8 minuti a 180 gradi.

Ricetta Fiori di zucca, burrata e acciughe in tempura, pomodori e balsamico – Stefano Ciotti

Ingredienti: 24 fiori di zucca; 750 gr di burrata tritata; 12 acciughe dissalate sott’olio; foglie di basilico; 24 pomodori datterini; aceto balsamico tradizionale; 400 gr di farina per tempura + 100 gr per impanare; olio extra vergine di oliva per la frittura in tempura; 300 gr di acqua frizzante ghiacciata e 2 cubetti di ghiaccio.

Procedimento
Pulire i fiori di zucca del picciolo interno, farcirli con 30 gr di burrata cadauno e mezzo filetto di acciuga. A parte preparare in una boule la tempura mescolando la farina con l’acqua frizzante, una volta ottenuta una miscela fluida aggiungere i cubetti di ghiaccio che manterranno fredda la tempura. Tagliare i pomodorini in 4 e condirli con sale, pepe, aceto balsamico e olio extravergine. In una casseruola versare abbondante olio extravergine e portarlo a 180 gradi, passare uno ad uno i fiori di zucca nei 100 gr di farina per tempura panandoli bene e sigillando la punta del fiore, immergere quindi i fiori nella pastella uno alla volta e friggerli. Salare e pepare i fiori e servirli con i pomodorini all’aceto balsamico.