Converse Pleasures Pro Leather: la capsule dal mood punk-rock

Il brand di Los Angeles, noto per le grafiche irriverenti, racconta un nuova interpretazione dell’iconica silhouette da basket. Scopritela su Globe Styles

Converse Pleasures Pro Leather – Il co-fondatore di Pleasures Alex James ha fatto parte della scena punk, ascoltando e prendendo ispirazione dalle icone degli anni ’80 e ’90. Quando si è presentata l’opportunità di collaborare con Converse, Alex non ha dovuto pensarci due volte.

Per lui c’è un’innegabile sinergia tra i due marchi e la cultura che rappresentano. Converse è diventato naturalmente un punto fermo della cultura punk degli anni ’80 quando la Chuck Taylor è stata avvistata ai piedi dei musicisti e delle band che definiscono il movimento – un legame che Alex e il suo team non si sono lasciati sfuggire.

Allo stesso tempo, durante gli anni ’80, la silhouette Pro Leather veniva indossata da leggende, come Dr. J, sul campo da basket. Questi due momenti nel tempo si sono svolti parallelamente l’uno all’altro, fino ad ora.

Mentre Converse reintroduce la Pro Leather come proposta di street style, Pleasures è uno dei primi collaboratori a fare propria la silhouette.

La capsule mette in evidenza la versatilità della Pro Leather, mostrando quanto facilmente si sposti dallo sport alla tela per un’espressione punk e creativa. La collezione utilizza la silhouette come veicolo di stampa, con grafiche in bianco e nero ispirate alla street art con cui Alex è cresciuto a NY e LA. Per Alex, la silhouette rappresenta l’idea che ogni generazione ha bisogno di insegnare al prossimo dove nascono i loro riferimenti creativi.

Converse x Pleasures Pro Leather sarà disponibile su converse.it e, in Italia, da Luisa Via Roma, One Block Down e Slam Jam.