Salotto Stadlin Roma: la secret room per chi cerca un momento di evasione

Salotto Stadlin Roma – Il club Stadlin raddoppia e dà appuntamento nel suo Salotto romano per gli addicted della cucina abbinata ai cocktail. La famiglia di Stadlin alza l’asticella e concentra le proprie risorse in un nuovo ed entusiasmante progetto. Divenuto una vera a propria istituzione per la movida romana, Stadlin è un locale in stile industrial ambientato negli spazi degli ex Mulini Biondi, in zona Ostiense, amato per il binomio buona musica-buon bere, mood confermato dalla programmazione di serate con dj-set e dalla direzione mixology di Daniele Arciello, pluripremiato bartender della capitale e figlio d’arte.

Si chiama, invece, Salotto Stadlin l’alter ego dell’omonimo e già rodato club, un luogo dove rifugiarsi dal tran tran cittadino per gustare un ottimo aperitivo, pasteggiare a drink o rilassarsi in un after dinner. Forte dell’esperienza coltivata in questi anni, la famiglia Coticoni ha concepito questo inedito Premium Concept Bar con cucina contando anche sulla passione e sulle energie di un altro socio, Brando Giorgi.

Una location elegante e accogliente nascosta dal livello della strada a cui accedere attraverso una porticina che conduce in questo salotto vecchio stile. Tra pezzi di design, oggetti d’antan e luci soffuse, si viene catapultati in un’atmosfera retrò in stile Belle Époque, quasi immersi nei brindisi di un locale clandestino nella stagione del proibizionismo.

I bartender capitanati da Pasquale Viscito miscelano ad arte cocktail dal sapore unico con infusi e preparazioni esclusivamente homemade. Per quanto riguarda la cucina, da Salotto Stadlin si mangiano piatti, ideati da Daniele Tullio, che seguono lo stesso principio con un menu che viene rinnovato ogni tre mesi.

Un’evoluzione dei classici da ristorante rivisti in chiave pop e mediterranea, sempre con un’impostazione stagionale e uno sguardo attento alle contaminazioni etniche e alle variazioni di respiro internazionale. Tra i piatti più rappresentativi che vanno a comporre un ideale percorso degustazione non possono mancare la Tataki di Manzo con Salsa ai Mirtilli e Funghi Saltati, la Fettuccina al Ragù Bianco con Fonduta di Parmigiano, la Guancia di Manzo Brasata al Cacao con Puree di Patate e il Cremoso alla Fava Tonka, composta di Ananas e Terra di Cocco.

Lo chef prende ispirazione dalla tradizione italiana, di cui preserva tradizione e tecnica, ma che esprime con la professionalità, quella di chi ha lavorato tanti anni a Londra e sa dosare abilmente profumi intriganti, germogli e fiori eduli in ogni ricetta, lasciando percepire agli ospiti la propria passione.

« di 12 »

About Author /

Giornalista da una vita, amante del web e Caporedattore di Globe Styles :)

Start typing and press Enter to search