Beatrice .b primavera estate 2020: allure active ed effetti ottici

La collezione primavera estate 2020 di Beatrice .b si propone come trasposizione del concetto di equilibrio tra dimensione, spazio e colore. Scoprite tutti i look su Globe Styles

Beatrice .b primavera estate 2020 – Ispirata alla ricerca sulle forme contemporanee dell’architetto e artista Royal Garance, la collezione primavera estate 2020 di Beatrice .b si propone come trasposizione del concetto di equilibrio tra dimensione, spazio e colore, che vengono elaborati attraverso un intenso studio cromatico e mediante l’espressione di abito come oggetto vivo e in perenne evoluzione, solido e fluido allo stesso tempo.

Questa sperimentazione permette di intuire la duplice anima di Beatrice .b: raffinata ma al contempo sicura e indipendente. La forte tensione tra solido e fluido viene espressa dalla stampa “maxi-rose” in cui l’impatto femminile e floreale si abbraccia con contaminazioni geometriche anni 70.

L’essenza cromatica del bio-lime collide con il black and white creando tartan rinnovati in cui la fluidità del tessuto regala note causal ricercate. Gli effetti ottici creati dalla stampa “wavey” vengono applicati a tessuti strutturati come il canvas di cotone.

Termosaldature forate tone on tone su capi destrutturati come spolverini e giacche minimal riempiono il corner di un allure active in cui il bermuda maschile e il blazer doppio petto azzardano look innovativi. Il bio-lime migra all’interno di un nuovo universo, in cui il bordeaux e i toni del smoked salmon si accostano a impunture a contrasto panna creando un corner elegante e allo stesso tempo accattivante.

Il mini abito bio- lime e il bomber con maxi tasche incontrano la seta stampata che dona fluidità e raffinatezza all’insieme. Il rosa evolve e si scinde in più tonalità creando un tema soffice e ricercato in cui stampe astratte fanno vivere sensazioni delicate che creano un equilibrio perfetto con la stampa regimental.

Questa fluidità di toni viene trasferita nel popeline di cotone: abiti freschi, gonne a pieghe e maxi camicie diventano un patch armonico in cui non mancano dettagli ricamati ripresi dalla stampa a fondo beige, in cui grafiche di palme stilizzate creano un ramage minimal e contemporaneo. La dualità e le tensioni tra concetti opposti si traducono inserendo cromie forti come l’orange stamina e il bordeaux.

L’impatto cromatico resta della stessa intensità ma cambiano le nuance: il viola, unito al menta e al verde brillante crea un mood dinamico, in cui stampe tropicali si inseriscono in universi di tessuti naturali, dove abiti fluidi di seta ricamata e il cotone con termosaldature definiscono il DNA del brand.

Gradualmente si abbandonano i capi strutturati, per lasciar spazio alla leggerezza che caratterizza i capi estivi,freschi e funzionali. Il mare incontra la terra ferma convergendo in un mood pieno di charm in cui si respira l’aria salina e la spensieratezza dell’estate ai tropici. Qui abiti aderenti di seta a punto smock, il kimono patch e bluse dal taglio vintage con intarsi in maglieria innescano un nuovo modo di concepire i look per le vacanze. Il denim slavato aggiunge un tocco street e grintoso al mood dandogli un nuovo boost.

È in questo contesto che si inserisce la nuovissima extension del brand, che presenta una capsule di bikini e beachwear, espressione dell’energia e della forza che contraddistinguono Beatrice .b ormai da diverse stagioni.

Questa capsule è stata pensata come parte integrante della collezione, con pezzi trasversali da utilizzare non solo come swimwear, ma anche come body e top. Le stampe usate sono le medesime di collezione, abbinate a leggeri kaftani di seta o di rete per untotal look studiato a 360° grazie anche alla pochette e alla maxi bag sfrangiata in straw-paper intrecciata a mano.

Gli accessori introducono una nota ironica ma al contempo raffinata alla collezione: sandali multicolor, mules in pelle e clutch iper-colorate diventano piccoli pezzi da giocare trasversalmente in tutta la collezione.