Bonaldo tavoli 2018: Art, Tangle e Prora, design e sperimentazione creativa

Bonaldo presenta i nuovi tavoli, protagonisti indiscussi della zona living. Scoprili su Globe Styles

Attira gli sguardi, è funzionale, riesce a interpretare la storia di chi lo vive attraverso la sua inconfondibile personalità: il tavolo è un elemento che caratterizza fortemente la casa, diventando protagonista indiscusso della zona living.

Grazie ad un’accurata ricerca stilistica e materica unita all’estro creativo dei designer con cui collabora, Bonaldo punta da sempre sui tavoli, riconosciuti a livello internazionale delle vere e proprie icone di stile.

La nuova collezione di tavoli Bonaldo esprime importanza scultorea, ironia ed eleganza senza tempo. Una linea che va oltre la superficie e che punta i riflettori… sulle gambe.

Tra i nuovi tavoli emergono la razionalità di Art che dà vita a un gioco di geometrie inaspettate per un risultato dal forte impatto scenico, il magico intreccio alla base di Tangle, il cui design è ispirato dal potere della natura, e l’unicità della forma di Prora, le cui curve d’ispirazione marina evocano la prua di una nave.

ART, design Gino Carollo: geometrie inaspettate


Il tavolo Art è espressione di un’intuizione progettuale lucida e razionale, come la geometria a cui il designer Gino Carollo si è ispirato. Un trapezio in metallo si sviluppa diagonalmente rispetto al piano, ottimizzando l’ingombro della base a favore di uno spazio di utilizzo maggiore.

A garantire la stabilità, si uniscono al trapezio due gambe che possono essere personalizzate con inserti nella stessa finitura del piano. Un incontro di geometrie dal forte impatto scenico.

TANGLE, design Dondoli e Pocci: una forza della natura


Nel progetto del tavolo Tangle il tema centrale è la natura: un groviglio di tronchi e rami che, trasportati dalla corrente, si incagliano lungo la sponda del fiume… una rete aggrovigliata creata casualmente dalla forza della natura.

Ad uno sguardo più approfondito emerge la cura e lo studio con cui gli elementi tubolari metallici, che costituiscono la base del tavolo, sono stati abbinati fra loro. La complessità della base contrasta poi con la semplicità del piano, rettangolare con angoli smussati, disponibile in legno, cristallo, ceramica o marmo.

PRORA, design Mauro Lipparini: ispirazione marina


Una forma unica, un segno estetico di assoluta identità e riconoscibilità: le gambe del tavolo Prora ricordano nella forma la prua di una nave.

Nella versione allungabile, le due prolunghe, laterali ed indipendenti, permettono di aumentare con facilità la lunghezza del piano, mantenendo un’ottima stabilità e solidità. Nella versione fissa, il piano è disponibile anche in legno e ceramica, in varie finiture.