Fuorisalone 2019 Paola Lenti: In Scena, l’installazione e tutte le novità

Una sequenza di architetture disposte come quinte teatrali per raccontare le novità di Paola Lenti. Scopritele tutte su Globe Styles

Fuorisalone 2019 Paola Lenti – Una sequenza di architetture disposte come quinte teatrali per raccontare intuizioni, innovazioni e prodotti, di ieri e di oggi, in un dialogo continuo fra colore, materia e forma: è la proposta dell’azienda Paola Lenti per l’edizione 2019 del Salone del Mobile di Milano presentata negli spazi industriali di Fabbrica Orobia.

Il pensiero creativo dell’azienda, declinato in tutti i suoi aspetti — dai prodotti di arredamento alle installazioni mobili di ceramica, metallo e tessuto fino alla decorazione dell’architettura — rivela allo spettatore come tutti gli elementi che compongono questo scenario concorrano a creare un insieme coerente ed equilibrato.

Forme essenziali e inedite sfumature di colore diventano materiale narrativo che l’azienda propone con trame diverse in ogni stanza, per dar vita a un personale concetto dell’abitare contemporaneo, in cui elementi diversi convivono naturalmente in inaspettate relazioni progettuali, sempre attente all’utilizzo consapevole delle risorse e dei materiali, alla sostenibilità e al rispetto per l’ambiente.

Il linguaggio unico e riconoscibile dell’identità estetica Paola Lenti si esprime nella realizzazione di spazi di vita interni ed esterni fin dal 1994. Un ritmo scandito da pezzi ormai iconici che oggi convivono con originali ed esclusivi progetti finalizzati alla ricerca di una perfetta sintesi di funzionalità ed estetica.

Walt, design Francesco Rota
Serie composta da divano tre posti e da elementi modulari lineari o sagomati, con o senza cuscino di seduta. Gli elementi Walt sono disponibili in diverse dimensioni e sono utilizzati per ottenere composizioni articolate nelle quali possono essere inseriti anche grandi pouf e tavolini di servizio in legno finito Mano Opaca o Mano Lucida. La struttura è imbottita in poliuretano espanso indeformabile, il rivestimento è sfoderabile ed è realizzato negli esclusivi tessuti per interno della collezione Paola Lenti.

Euclide, design Francesco Rota
Serie composta da madie, contenitori bassi e librerie. La struttura e le ante, battenti o scorrevoli, sono finite Mano Opaca o Mano Lucida. Le ante e gli schienali sono disponibili anche in vetro temperato trasparente extralight.

Portofino, design Vincent Van Duysen
Tavolo da pranzo di grandi dimensioni. La struttura è in alluminio verniciato lucido nei nuovi colori di collezione, il piano è in legno finito Mano Opaca.

Giunco, design Francesco Bettoni
Poltroncina in metallo curvato. La struttura è in alluminio verniciato lucido nei nuovi colori di collezione ed è rivestita a mano in Twiggy. Il cuscino di seduta e il poggia- reni sono imbottiti in fibra di poliestere e poliuretano, il rivestimento è sfoderabile ed è realizzato negli esclusivi tessuti per esterno della collezione Paola Lenti.

Telar, design Lina Obregón
Poltroncina con rivestimento fisso intrecciato a mano. La struttura di Telar è in acciaio inox verniciato lucido nei nuovi colori di collezione. L’intreccio è realizzato con cinghie elastiche rivestite in filato Rope.

Sabi, design Francesco Rota
Le poltrone, i divani e gli elementi componibili di Sabi, una delle serie per esterno più longeve e di maggior successo della collezione Aqua, sono da oggi disponibili anche con un nuovo rivestimento intrecciato a mano con una corda piatta in filato Rope. L’intreccio può essere realizzato in un unico colore o con più colori a formare una decorazione a quadri.

Contaminazioni e intrecci creativi, originati negli anni grazie alla collaborazione dell’azienda con artisti, designer e con altre importanti realtà industriali che ne condividono il gusto per la sperimentazione, permettono a Paola Lenti di poter oggi presentare moderne visioni d’insieme, nelle quali convivono elementi d’arredo, pavimenti, rivestimenti murali, quinte mobili decorative e strutture architettoniche.

Il risultato concreto di questo lavoro di ricerca è dunque la proposta di una collezione compiuta, innovativa, progettata secondo una nuova, personale interpretazione globale dell’ambiente abitativo. É la nascita di un linguaggio caratteristico e riconoscibile, ma capace di trasformarsi mantenendo forza e coerenza, in cui tutti i soggetti dialogano insieme in un gioco sapiente di equilibri, sintesi di quella percezione unica dello spazio, della forma e del colore da sempre patrimonio dell’azienda Paola Lenti.

Moon, Marella Ferrera
Tessere circolari in lava e vetro di colore e dimensione differente. Le tessere possono essere utilizzate sia per rivestire completamente strutture architettoniche verticali sia per comporre decorazioni secondo il gusto e la
creatività personale.

Setteottavi, Nicolò Morales
Tessere in Luce realizzate e decorate a mano con colori esclusivi da Nicolò Morales. Le tessere possono essere utilizzate sia per rivestire completamente strutture architettoniche verticali sia per comporre decorazioni secondo il gusto e la creatività personale.

Assonanze, Marella Ferrera
Tessere in lava e vetro realizzate e decorate a mano. Le tessere possono essere utilizzate sia per rivestire completamente strutture architettoniche verticali sia per comporre decorazioni secondo il gusto e la creatività personale.

Glow, Paola Lenti e De Castelli
Mosaico di rivestimento per superfici verticali. Piccole tessere di metalli differenti, trattate con particolari processi di ossidazione, vengono posate a mano, seguendo una sequenza disallineata, su una lastra di supporto. L’ossidazione delle tessere e del supporto è realizzata da De Castelli.

Nubila, Paola Lenti e De Castelli
Boiserie formata da elementi in Tela, un tessuto in rame disponibile in quattro tonalità di colore ottenute da De Castelli con una serie di lavorazioni manuali. I pannelli che costituiscono la boiserie sono rivestiti da un doppio strato di tessuto realizzato nella nuova colorazione Foliage e sono divisi in altezza da lamine rigide in rame.

Perigal, Paola Lenti e Listone Giordano
Rivestimento in legno per pavimenti e superfici verticali. Perigal è suddiviso in elementi che si compongono seguendo un celebre teorema matematico ottocentesco basato sulla scomposizione dei quadrati ed è finito Mano Opaca.

Geometrica, CRS Paola Lenti
Pannelli modulari componibili adatti a rivestire superfici verticali. Gli elementi possono essere prodotti nella misura desiderata e sono realizzati in legno finito Mano Opaca. Le boiserie Geometrica sono caratterizzate dall’accostamento di pannelli dello stesso colore declinato in leggere sfumature di tonalità, differenze che si sommano a quelle naturalmente create dalle venature del legno e dalla finitura manuale.

Papiercollé, CRS Paola Lenti
Rivestimento per strutture architettoniche verticali. La decorazione geometrica è incisa su di una superficie di base che prende vita e luminosità grazie a una verniciatura lucida brillante.

Bambou, Nicolò Morales
Quinta mobile componibile formata da cilindri in maiolica di diverse dimensioni montati uno sull’altro lungo fili in acciaio e distanziati da dischi in feltro. I cilindri sono realizzati e decorati a mano con colori esclusivi da Nicolò Morales. Le composizioni Bambou devono essere sospese a soffitto mentre a terra possono muoversi liberamente.

Bisso, CRS Paola Lenti
Quinta formata da elementi in rete di ottone sottoposti a una lavorazione manuale e a un processo di ossidazione che ne disegnano le superfici. Gli elementi vengono saldati fra loro a formare la composizione nelle dimensioni desiderate. Le composizioni Bisso devono essere sospese a soffitto mentre a terra possono muoversi liberamente.

Couture, Marella Ferrera
Quinta formata da centinaia di piccole tessere costituite da elementi in tessuto, tagliati a mano e sovrapposti gli uni agli altri, di colori e texture diverse. Le tessere vengono collegate fra loro in senso orizzontale e verticale da un sottile cordoncino. Le quinte Couture devono essere sospese a soffitto mentre a terra possono muoversi liberamente.

Mandala, CRS Paola Lenti
Quinta formata da anelli rigidi rivestiti in corda Rope tinta unita o bicolore uniti fra loro da corde piatte dello stesso filato ma di colore differente. Le quinte Mandala devono essere sospese a soffitto mentre a terra possono muoversi liberamente.

Grisella, CRS Paola Lenti
Quinta formata da una corda in filato Rope tinta unita o bicolore sagomata interamente a mano. La corda viene lavorata in modo da creare una rete a maglia larga che separa senza isolare. Le quinte Grisella devono essere sospese a soffitto mentre a terra possono muoversi liberamente.

credit image by Press Office – © Paola Lenti srl – photo by Sergio Chimenti