Fuorisalone 2021 Pininfarina: Urban Lounge, l’installazione climate-responsive

Fuorisalone 2021 Pininfarina: Urban Lounge è la struttura architettonica climate-responsive creata in occasione della Milano Design Week.

Fuorisalone 2021 Pininfarina – Pininfarina Architecture ha sviluppato una struttura architettonica climate-responsive in occasione della Milano Design Week 2021. La struttura, Urban Lounge, fa parte di RoGUILTLESSPLASTIC, il progetto internazionale curato da Rossana Orlandi che mira a sensibilizzare sul riutilizzo e il riciclo della plastica.

Urban Lounge è concepito come uno spazio pubblico responsivo in grado di sfruttare il clima locale specifico e l’ambiente circostante per massimizzare il comfort dell’utente ed implementare strategie attive di mitigazione del microclima. Esplorando come gli spazi esterni urbani possono essere gestiti per combattere il cambiamento climatico, l’installazione migliora il comfort esterno introducendo strategie passive e attive che sono adattate alle condizioni climatiche locali: il comfort esterno è influenzato da parametri ambientali come radiazione solare, umidità, qualità dell’aria e velocità del vento. Manipolando questi parametri, Urban Lounge interviene influenzando il comfort esterno.

L’intera struttura è realizzata attraverso l’utilizzo di plastica riciclata e riciclabile. L’obiettivo è dimostrare che i materiali plastici non generano esternalità negative in quanto tali, ma che possono invece essere risorse straordinarie per un futuro più sostenibile. Il principale colpevole dell’inquinamento non è la plastica in sé, ma il suo uso improprio e il suo abuso. La mostra si propone di educare a un comportamento no waste e di ribaltare l’opinione generale sulla plastica utilizzando il design per trasformare i rifiuti in pure emozioni.

Il rivestimento, la sottostruttura e gli arredi integrati dell’installazione verranno realizzati attraverso metodologia design for manufacturing e tecniche di fabbricazione digitali. Una fibra di plastica riciclata sarà stampata in 3D per modellare le linee fluide della struttura, integrandole con l’ambiente naturale. Tre componenti principali dell’installazione sono disposti intorno a un magnifico albero per contribuire, in un legame tra natura e tecnologia, al miglioramento della qualità dell’ambiente circostante attraverso un purificatore d’aria urbano, un nebulizzatore d’acqua e un sistema di illuminazione circadiano.

Il purificatore d’aria urbano contribuisce al rinnovamento dell’aria assorbendo le sostanze tossiche; il sistema di nebulizzazione dell’acqua mantiene umido l’ambiente, favorendo la crescita delle piante e abbassando la temperatura percepita; l’impianto luci e audio emette suoni e immagini volti ad educare i visitatori ad un uso e consumo più consapevole della plastica.

L’installazione è aperta al pubblico dal 4 al 12 settembre all’interno del cortile principale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano. Il progetto è stato sviluppato grazie alla collaborazione di Pininfarina con importanti partner tecnici, come di seguito illustrato.