Giochi Olimpici Invernali PyeongChang 2018 Columbia: le uniformi del Freestyle Ski Team U.S

Columbia svela le uniformi U.S. del Freestyle Ski Team per i Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018.

Columbia Sportswear ha svelato le uniformi del Freestyle Ski Team U.S. che verranno indossate dagli atleti americani e da altre nazioni che parteciperanno ai Giochi Olimpici Invernali a PyeongChang nel 2018. Ogni capo è stato progettato secondo tre cardini – alte performance, innovazione e patriottismo. Ciascun kit presenta una combinazione tra aspetto innovativo e nuove tecnologie, sviluppate specificatamente per le singole necessità di questa elite di atleti.

Columbia ha una forte storia nello sviluppo di divise ad alte performance e precedentemente ha disegnato le uniformi del Team Americano di Freestyle per i Giochi Olimpici Invernali di Sochi, Russia, nel 2014. Le divise di Columbia furono indossate nei Giochi di Sochi da nove atleti di altrettante nazionali che hanno vinto una medaglia, tra cui tre medagli d’oro. I feedback e gli insight derivanti dal lavoro a stretto contatto con questi atleti hanno guidato le collezioni da sci di Columbia verso nuovi orizzonti rispetto alle passate stagioni.

“Gli atleti olimpici sono tra gli avversari più competitivi al mondo. La partnership di Columbia con questi Team non ha ispirato solamente i nostri designers a creare i prodotti più tecnici, innovativi e migliori a livello di performance, ma ha inoltre fornito insight per tutte le nostre collezioni invernali,” ha detto Joe Boyle, Presidente di Columbia. “Siamo orgogliosi di questa collaborazione e ci auguriamo che ciascun Team possa ottenere grandi successi a PyeongChang.”

Al centro delle divise del 2018 del freestyle ski team c’è la tecnologia OutDry Extreme, una soluzione di Columbia per massimizzare l’impermeabilità e un’eccezionale mobilità. L’innovativa membrana crea uno strato impermeabile permanente e duraturo che respinge attivamente l’acqua per garantire che gli atleti rimangano completamente asciutti e comodi. Le divise presentano l’ultima iterazione di OutDry Extreme e offrono una quadrupla trazione per garantire agli sciatori un range di movimento completo. Le divise sono inoltre foderate con un’innovativa applicazione di Omni-Heat Reflective, disegnata per pesi leggeri e calori traspiranti. Queste innovazioni forniscono agli atleti più calore con meno ingombro e offrono una mobilità critica e un movimento senza restrizioni necessarie portare a casa l’oro.

Sei nazioni competeranno ai Giochi del 2018 indossando le divise disegnate da Columbia: gli Stati Uniti, il Canada, la Bielorussia, il Kazakistan, il Brasile e l’Ucraina. Questi atleti si affronteranno nelle competizioni di moguls, aerials, slopestyle e halfpipe.

Altre caratteristiche tecniche includono un esclusivo motivo camouflage per aiutare a mascherare il movimento del corpo – una componente chiave per il giudizio – per gli sciatori di moguls. Il pacchetto di finiture tecniche include una cerniera LightRail progettata da Columbia, ultraleggera e low-profile. Questa esclusiva cerniera è incollata direttamente sul tessuto tagliato con il laser, eliminando completamente la necessità di un nastro per cerniere risultando così la più leggera ed impermeabile cerniera di Columbia.

La tecnologia è solo una parte della storia – grafiche innovative, colori e trame catturano l’energia e la storia che hanno fatto parte dei Giochi Olimpici per decenni, tenendo in considerazione l’iconografia distintiva di ciascuna nazione. Le componenti personalizzabili come le ginocchiere, le targhette con il nome ed elementi rimovibili, permettono agli atleti di rendere proprie le divise senza compromettere il look del Team della propria nazionale.

“E’ un’opportunità unica quella di poter lavorare al fianco di un brand e veder realizzare i tuoi input,” ha detto Troy Murphy, un membro del Team americano di sci. “Abbiamo speso innumerevoli ore in montagna in un’ampia vastità di condizioni. È incredibile ciò che possiamo dare a Columbia grazie al nostro feedback e avere il loro aiuto per la prossima stagione che rispecchierà i nostri input.”