Una Esperienze Milano Verticale: un nuovo livello di ospitalità contemporanea

Una Esperienze Milano Verticale: il design distintivo di Vudafieri-Saverino Partners, la cucina dello chef Enrico Bartolini e il giardino segreto.

Una Esperienze Milano Verticale è il nuovo hotel, quattro stelle superior, che si pone come nuovo punto di riferimento dell’ospitalità meneghina. Il progetto di architettura di interni e landscape, curato dallo studio Vudafieri-Saverino Partners, vuole superare la concezione tradizionale di “albergo” creando uno spazio che è allo stesso tempo un hotel urbano, una destinazione food & beverage, un luogo di incontro per il lavoro, un hub di servizi innovativi.

Una Esperienze Milano Verticale: il concept

Claudio Saverino e Tiziano Vudafieri hanno progettato un nuovo livello di esperienza estetica e ambientale per rendere Milano Verticale un luogo unico e distintivo. Non solo architettura di interni, ma una riflessione sul rinnovato senso di abitare il tempo e lo spazio, di condividere esperienze sociali, ludiche, lavorative in un contesto di grande personalità, visiva e materica.

Al centro del progetto c’è la consapevolezza di interpretare un tempo nuovo, per dare forma e funzioni alle esigenze di viaggiatori e cittadini in cerca di paesaggi emotivi per accogliere i propri bisogni. Il risultato è un Hotel in cui visual identity, interior design, tone of voice, spazi di
accoglienza e intrattenimento parlano un linguaggio omogeneo, per raccontare una storia comune e coerente.

Al centro del progetto c’è Milano e la milanesità. L’interior reinterpreta in chiave contemporanea la tradizione del design “alla milanese”, citando l’elegante modernità dei Maestri meneghini del dopoguerra, presenti in numerosi dettagli materici come l’impiego dei marmi policromi e la citazione del ceppo lombardo.

Un omaggio alla patria mondiale del bel design e della modernità senza tempo. Ma soprattutto Milano Verticale è stato concepito come un’estensione della città stessa, un dispositivo urbano al servizio di Milano, con la progettazione di servizi posti al piano terra che svolgeranno un ruolo attivo nel dialogo con la città: funzioni pubbliche dell’hotel.

La struttura è stata quindi progettata in modo da rivelarsi completamente permeabile ed estroversa. Segni di questa natura al dialogo sono il grande giardino interno, il ridisegno della piazza esterna e di tutta Via Rosales, che ricuce il rapporto tra facciate ed esterni dando continuità al verde tra spazio pubblico e privato. L’edificio, preesistente, è stato completamente ristrutturato dallo studio Asti Architetti in un’operazione di grande valore nel riqualificare l’intero isolato.

Progetto nel progetto è stato il lavoro che Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino hanno svolto fianco a fianco con lo chef Enrico Bartolini per dare forma, senso, anima e funzioni agli spazi per la ristorazione. Bar, Osteria e Ristorante sono stati concepiti attorno alla visione gastronomica di Bartolini.

Nel suo insieme Una Esperienze Milano Verticale celebra anche l’under statement milanese, di cui è un esempio la tradizione dei giardini nascosti che ritroviamo nel magnifico giardino privato dell’hotel. Tutti elementi che concorrono all’ambizioso obiettivo di stabilire un nuovo standard di riferimento nel panorama dell’ospitalità milanese.

Una Esperienze Milano Verticale: la nuova proposta di ospitalità

L’hotel, collocato tra via De Cristoforis e via Rosales, si trova nel distretto di Porta Nuova – Garibaldi – Corso Como, vero e proprio simbolo del rinnovamento urbano milanese. Un’area che non solo è un importante business district ma anche il punto di riferimento per il design, finance, fashion, food & beverage.

La struttura consiste di 173 camere distribuite su 12 piani ai quali si aggiunge il rooftop di 530 metri quadri al 13esimo piano e 4 Penthouse Suite: 4 attici-superattici esclusivi dotati di ampie terrazze panoramiche con piscine jacuzzi. Rooftop e Penthouse possono anche essere uniti andando a creare un unico grande ambiente di oltre 900 metri quadri. Una location con una ineguagliabile vista a 360 gradi sullo skyline di Milano e sull’arco alpino.

Di grande importanza gli spazi all’aperto con il sorprendente giardino interno di oltre 1000 mq: un’oasi di pace e relax nel cuore di Milano, che sarà possibile vivere in ogni momento della giornata. Vero fiore all’occhiello di Una Esperienze Milano Verticale è la proposta gourmet: declinata in tre diverse soluzioni firmate da Enrico Bartolini, indiscusso protagonista della scena gastronomica internazionale, e affidata allo chef Franco Aliberti, new entry del suo team.

Tre interpretazioni pensate per esprimere con gusto contemporaneo il ricco patrimonio della tradizione italiana: il Bar con giardino, l’Osteria contemporanea e il Ristorante fine dining.