Au Jour Le Jour autunno inverno 2019: la femminilità urban, il party con M¥SS KETA

Per il prossimo autunno inverno 2019 2020, Au Jour Le Jour propone in modo irriverente una collezione dal claim “everything is wrong”. Guarda su Globe Styles le foto del party con M¥SS KETA

Au Jour Le Jour autunno inverno 2019 – Per il prossimo autunno inverno 2019 2020, a Milano Moda Donna, Mirko Fontana e Diego Marquez propongono in modo irriverente una collezione dal claim “everything is wrong”.

La donna Au Jour Le Jour intende affermare in modo chiaro e naturale di avere una personalità differente, di conoscere se stessa e l’immagine che vuole comunicare, prendendo tutto ciò che è mainstream e ribaltandolo, mantenendo comunque un desiderio di assoluta confidenza e femminilità urban.

Testimonial d’eccezione e special guest ad animare l’evento presentazione con una esclusiva live performance, M¥SS KETA, popstar della scena postmoderna, icona senza nome, senza volto e senza tempo di un’Italia contemporanea che canta un nuovo linguaggio metropolitano.

Silhouette, mix cromatici e volumi inaspettati compongono un codice di errori che crea un guardaroba dall’immagine vitaminica e classy allo stesso tempo. I colori, come in tutte le collezioni firmate Au Jour Le Jour, rappresentano parole, modalità di racconto e dettaglio distintivo.

Ancora una volta il duo creativo parte da una palette neutra e grafica fatta di bianco ottico, ghiaccio, nude e nero, che si accende di tinte evidenziatore quali il rosa, il giallo, purple e lime. Forme e silhouette, “tutte sbagliate”, sono intenzionalmente sproporzionate, oversize o destrutturate, si combinano con una grande cura sartoriale, che si concretizza negli ampi blazer e nei gilet dall’attenta costruzione big shoulder. Gli scolli profondi e gli abiti drappeggiati body-shaped completano una storia di certo sfaccettata, ma che si anima di sensualità iper-femminile.

La ricerca materica è precisa e delinea evidenti contrasti: le pellicce teddy bear rigorosamente faux e neon, il doppio crêpe di lana nei colori più soft, il satin di viscosa effetto pajama, il jersey compatto e sporty si accompagnano ai pizzi valencienne, ai tulle leggeri e alle organze di seta.

Tocchi di vernice cracklé, bouclé classici e popeline di cotone inamidati approfondiscono una proposta di tessuti preziosa e inaspettata. Sono le lavorazioni e soprattutto i ricami ad accendere il guardaroba eccentricamente cocktail.

Catene di cristalli opalescenti disegnano divertenti grafiche e rigano completi maschili o minidress, stuoie damier fatte di micro-perline bicolor creano tessuti totalmente ricamati a mano, full sequins esprimono, con nuovi disegni, inconsueti effetti sparkling. Colorate e trasparenti frange in plexy animano lo shape di abiti leggerissimi e infine sferette effetto galassia producono sui capi preziose e inattese esplosioni multicolor.

Così nella maglieria, dove la lana vergine viene lavorata con effetti plumetis dai toni fluo, mentre i pull maschili con lavorazione a losanghe vengono resi speciali da interventi vanisé e ricami colorati a contrasto. Gli accessori completano un’immagine preziosa e urbana, con sabot flat e pump in teddy bear o nappe neon con decori 3D.