Children of the Discordance primavera estate 2021: The Protect Archives II, il video

Children of the Discordance primavera estate 2021: nuovi stili per le bandane che si presentano come fodere di pullover, shorts e cappotti.

Children of the Discordance primavera estate 2021 – La nuova collezione di Children of the Discordance ha fatto il suo debutto sulla scena internazionale prendendo parte alla Milano Digital Fashion Week.

Children of the Discordance primavera estate 2021: il fashion/skateboarding film

Children of the Discordance primavera estate 2021: The Protect Archives II

“Sono appassionato di skateboarding da quando avevo 11 anni e all’idea di realizzare un fashion movie non riuscivo a pensare a nessun altro per dirigerlo se non a Katsumi Minami, il fondatore di Evisen Skateboards, il brand di skateboard pioniere e leader della scena giapponese. Katsumi ha coinvolto come co-editor Tomoyuki Kujirai, vincitore del premio d’oro nella categoria Cortometraggi a Cannes 2020. Non avrei potuto chiedere di più” racconta il designer Hideaki Shikama.

IL movie che prende il titolo di The Protect Archives II celebra le grafiche iconiche del brand. Giovani skater, che indossano la nuova collezione primavera estate 2021, percorrono i quartieri di Tokyo quasi a sfilare in passerella di fronte a un’audience costituita dagli abitanti della città e rivelano la collezione da nuove e inusuali prospettive.

Children of the Discordance primavera estate 2021: la collezione

Gli abiti non sono fatti per durare per sempre. Anche i grandi capolavori di archivio, con il passare del tempo, cadono in disuso perché diventano obsoleti nelle dimensioni o nella forma e per difetti da usura. Cosi i vecchi capi giacciono dimenticati.

Children of the discordance lavora con questi archivi destinati a scomparire, smontando capi e conservandone le parti ancora utilizzabili, dando loro nuova vita in pezzi da indossare, creati appunto da archivi di oggetti d’arte che diversamente svanirebbero e perderebbero il loro valore abbandonati in un magazzino.

Questa stagione vede diversi nuovi stili per le bandane che si presentano come fodere di un pullover smanicato, shorts e cappotti. Parti di bandane vintage vengono recuperate come pattern su felpe. Giacche e pantaloni, le cui forme sono ispirate da pezzi di archivio, vengono ricostruiti e ridimensionati perché siano facili da indossare; sciarpe e tappeti vintage sono giustapposti in nuovi pattern a formare un nuovo tessuto patch.

Protect Archives II rappresenta un metodo pragmatico e moderno di preservare gli archivi e lo strumento che permette al designer, Hideaki Shikama, di continuare a esprimere la “discordanza” nelle sue collezioni creando pezzi unici e sempre diversi uno dall’altro.

Children of the discordance nasce nel 2011 come semplice collettivo di tre amici che nel loro atelier, accompagnati da musica hip hop e hard core, realizzano una prima camicia unica nel suo genere e t-shirt con patch originali e serigrafie. Nel 2013, Children of the discordance, il cui nome celebra la resistenza da parte designer a conformarsi a tendenze comuni in moda e musica, diventa un progetto solo, portato avanti dal designer Hideaki Shikama.

Dal 2014 intarsi di bandane vintage, raccolte da vari paesi in giro per il mondo e applicate su abiti, diventano protagoniste delle collezioni del brand e si trasformano in pezzi unici. Oggi, Hideaki impiega nella produzione circa 20,000 pezzi di bandane, collaborando con fornitori da USA, India, Pakistan, Francia e Olanda e, combinandole con grafiche e tessuti originali, lavora per dar vita all’unico e solo prodotto che esprima la sua “discordanza” e quella delle sue creazioni.