Fuorisalone 2018 Audi City Lab: design, tecnologia e lusso esperienziale

Audi torna alla Milan Design Week in Corso Venezia 11 . Scopri tutto su Globe Styles

Uno spazio per le idee che anticipano il futuro, per le innovazioni che cambiano l’interazione fra uomo e società,
per le espressioni di design che ridisegnano la realtà, per i più recenti esempi di mobilità del futuro. Tutto questo è Audi City Lab.

Sede dell’Audi City Lab è Corso Venezia 11, all’interno dello storico edificio voluto nel 1565 da San Carlo Borromeo. Il centro pastorale e umanistico, nei secoli divenuto luogo di dibattiti culturali e teologici, viene aperto al pubblico della Design Week grazie ad Audi. La Casa dei quattro anelli torna così ad essere nuovamente protagonista del Fuorisalone milanese e rappresenta un importante hub della mostra di Interni House in Motion.

All’interno dell’edificio, Audi offre al pubblico della Design Week la sua interpretazione della relazione fra innovazione e visione del futuro. Un imponente anello sospeso, del diametro di 19 metri circa, e gli specchi d’acqua, inseriti nel cortile cinquecentesco per un totale di 1.350 mq di superficie, costituiscono la
maestosa installazione denominata Fifth Ring.

Sviluppato da Mad Architects assieme ad Artemide, che ha progettato e realizzato la soluzione di luce custom, il Fifth Ring genera uno spazio evocativo in cui energia, evoluzione e progresso trovano la loro massima espressione visiva. Il pubblico è quindi invitato ad immergersi in un paesaggio futuristico dove la luce rappresenta il raccordo tra il visitatore e il cerchio, simbolo di perfezione.

In questo suggestivo scenario è esposta la concept car AIcon, concept visionario che prefigura la mobilità del domani e lo stato dell’arte del modern luxury secondo Audi. Oltre alla A8, debutta in anteprima nazionale la nuova Audi A6 berlina. Come esempio di design contemporaneo progressivo, è possibile ammirare anche A7 Sportback, espressione di un nuovo linguaggio stilistico che coniuga design, tecnologia, sportività e comfort.

Durante tutto il periodo, le vibrazioni generate dai visitatori che interagiscono con lo spazio circostante, allestito con aree lounge firmate Living Divani, genereranno una musica di sottofondo in continua evoluzione e scambio con l’anello sospeso grazie ad un algoritmo specificatamente sviluppato dalla startup italiana Mogees.