Max Mara primavera estate 2022: la ribelle borghese, tutti i look

Max Mara primavera estate 2022 – Una scrittrice, un’intellettuale della Beat Generation che batte su una vecchia macchina da scrivere la storia di una lunga e calda estate. È il racconto di amori, intrighi, paradossi ed elegante ennui, ambientato sullo sfondo di ville lussuose, spiagge isolate, macchine veloci, yacht e locali esclusivi.

Max Mara primavera estate 2022: il fashion show

Françoise Quoirez era proprio quel tipo di scrittrice. Un’adolescente ingovernabile, fanatica di Proust, Stendhal, Gide e Camus, era stata espulsa due volte da scuola (una volta per aver impiccato un busto di Molière). A diciassette anni, non avendo conseguito la maturità, fu obbligata a rinunciare alla tradizionale vacanza di famiglia per rimanere a casa a studiare.

Privata di quei lunghi e lenti mesi estivi nella casa al mare, ci andò con la mente. Sotto lo pseudonimo di Françoise Sagan, il suo immaginario estivo si materializzò in “Bonjour Tristesse”, il capolavoro letterario che scosse lo status quo della società dell’epoca. E il film tratto dal libro, diretto da Otto Preminger, è diventato un cult.

La protagonista della storia, Cécile, può godere di tutti i passatempi edonistici che l’autrice avrebbe potuto vivere in vacanza e scopre che rimane tempo a sufficienza per una auto-analisi. Max Mara costruisce la figura sartoriale di una Cécile de nos jours: la ribelle borghese. Lo stile della Sagan, easy beatnik chic, rimanda ai classici del workwear; la blusa da pescatore, la giacca da artigiano, i pantaloni e le tute da lavoro vengono reinventate con la finezza del prêt-à-porter.

In tela arricciata, impeccabile popeline e denim, questi capi sono caratterizzati da precise cuciture a contrasto. Tank tops e sandali maschili con suole chunky completano il look da bad girl. Chiffon talvolta ricamato con delicate piume offre un contrappunto al workwear.

La palette cromatica della prossima primavera estate 2022 spazia dal sabbia al cuoio e dal navy al nero, con tocchi di giallo e arancio che richiamano il lungomare soleggiato. Gli ombrelloni sono l’ispirazione per disinvolti total look in audace tela a righe. “Ora siamo tutti esistenzialisti”, hanno dichiarato alcuni dei più importanti filosofi moderni.

Sicuramente, nell’ultimo anno e mezzo, abbiamo imparato alcune cose sull’importanza della libertà interiore, proprio come Françoise Sagan. Il milieu di cui scrisse ha spinto un critico letterario a soprannominarla “un’esistenzialista che vive in un hotel di lusso”. Per Max Mara è la definizione del giusto mix tra tensione intellettuale e lusso edonistico.

Zazie Beetz ha presenziato alla sfilata Max Mara primavera estate 2022 indossando un total look della Maison. Zazie è la prossima vincitrice del Women In Film Max Mara Face of the Future Award 2021 a riconoscimento della sua straordinaria interpretazione e incarnazione di stile e grazia. L’attrice riceverà il premio il prossimo 6 ottobre a Los Angeles presso l’Academy Museum of Motion Pictures.

credit image by Press Office – photo People by SGP Italia – Backstage photo by Kevin Tachman and Piernicola Bruno

About Author /

Giornalista digital da una vita. Inizia la sua avventura in Blogosfere nel lontano 2006 creando il web magazine Style & Fashion, per poi passare in Blogo come responsabile dell'area fashion & lifestyle. Nel 2019 fonda Globe Styles Magazine!

Start typing and press Enter to search