Redemption primavera estate 2021: la collezione A Day at the Races

Redemption primavera estate 2021: si chiama A Day at the Races, dall’album dei Queen del 1976, la nuova collezione del marchio.

Redemption primavera estate 2021: il tratto duraturo del dna del marchio è legato al rock ‘n roll tanto l’iconografia di
stile quanto la ricerca di un cambiamento positivo. Il direttore creativo Bebe Moratti ama l’eleganza con un tocco di ribellione e tinge la ribellione con la raffinatezza dell’eleganza.

Redemption primavera estate 2021: il fashion film

Per sottolineare l’assunto, questa stagione Redemption presenta la nuova collezione, per la prima volta all’interno del
calendario milanese, attraverso un video narrativo, girato in una meravigliosa villa e giardino nelle campagne pavesi. Mentre un gruppo di glamourose ragazze – rockstar, per l’appunto – si riunisce e scorrazza en plein air, lo stile libero di Redemption si materializza con il massimo effetto, completo di colonna sonora rock composta dallo stesso Moratti.

Eppure è l’abbigliamento e il modo in cui esso è realizzato, nel pieno rispetto di un programma sostenibile, a trasmettere il vero messaggio: glamour responsabile. A Day at the Races, dall’album dei Queen del 1976, il seguito di
A Night at the Opera, che ha ispirato la collezione precedente, è il titolo della nuova prova di Redemption, la più sontuosa e ricca di colore per il marchio.

Guardando ad immagini di sfarzo anni Ottanta, Moratti immagina cosa succederebbe se un gruppo di punk partecipasse alle gare di Ascot. Il risultato è sensuale quanto seducente: un mix perfetto di tailoring impeccabile e abiti iperfemminili, di linee decise e curve voluttuose.

Blazer mannish, orli corti, fiocchi, drappeggi fluidi, strascichi sono gli elementi iconografici di un collage riottosamente elegante. Il play-­off di maschile e femminile segna il ritmo, in giustapposizioni di tagli sartoriali e drappeggi sensuali, di rigore e languido abbandono. La palette è un mix di rosa shocking, blu elettrico, verde smeraldo, nero e bianco, messa
in risalto dall’amalgama di sete, lane dry, raso, duchesse.

Con l’obiettivo di raggiungere al più presto la totale sostenibilità, al fine di avere un marchio che stia veramente e pienamente dalla parte del bene, quasi tutti i materiali sono certificati, e così le pelli e persino le paillettes utilizzate per
i ricami. L’agenda sostenibile è un impegno per Redemption, ma questo non sminuisce la ricerca di eleganza.

Al contrario, la amplifica. Per Redemption, infatti, il look rock’n’roll è lo specchio di una mentalità responsabile e questo
oggi fa la differenza. La ribellione ha bisogno non solo di eleganza, ma anche di coscienza. Il glamour non è evasione, ma un modo per vivere responsabilmente.