Santoni Uomo primavera estate 2020: le icone classiche definiscono lo stile maschile

Quattro mondi definiscono lo stile maschile e raccontano la collezione primavera estate 2020 di Santoni. Scoprite tutto su Globe Styles

Santoni Uomo primavera estate 2020 – Quattro mondi, distinti ma complementari, definiscono lo stile maschile e raccontano la collezione primavera estate 2020 di Santoni.

Attraverso la perfezione delle icone classiche, Santoni presenta la sua nuova patina: Deepness, un procedimento pittorico con effetto gradiente che va dai toni più intensi del fondo via via a schiarirsi verso l’alto, in un gioco artistico di sfumature.

Un immaginario desertico ispira i modelli del gruppo Wild: dune sabbiose, rocce nude, un’impronta sull’arida arena, natura incontaminata. Derby, mocassini, stivaletti e desert boot sono realizzati in morbido nabuk, suede sfoderato, alce, in tonalità naturali che vanno dall’off-white al sabbia fino al marrone, con particolari in cuoio dipinto a mano.

I modelli leisure ispirati al mondo barca esprimono un senso di eleganza effortless e di leggerezza tipico degli ambienti en plein air e vacanzieri, e al contempo perfetto per il contesto urbano. Il tipico mocassino da barca è infatti accompagnato da sneakers dai fondi leggerissimi, sofisticati sandali ed espadrillas impreziositi da dettagli artigianali e dall’iconica doppia fibbia.

Tra le sneakers, la nuova Gym: trainer dalle forme e dal sapore vagamente retrò, caratterizzata da un fondo in caucciù naturale ed ultra flessibile. Sotto le luci elettriche delle insegne della Broadway degli anni ‘80, tra due passi di danza e il ritmo incalzante di una tastiera elettronica, Gym celebra la vita frenetica delle città moderne.

La palette della collezione è neutra e naturale: bianco, off-white, sabbia e cuoio sono le tonalità protagoniste, che lasciano spazio talvolta alle sofisticate nuances del blu e a vivaci tocchi di arancio. Questa stagione un Cineclub esclusivo, all’interno dell’incantevole Palazzo Gallarati Scotti, fa da cornice ad una collezione ispirata alla settima arte.

Il pubblico si è ritrovato all’interno di un inaspettato ed elegante cinema privato in cui poteva assistere ad una serie di proiezioni di pellicole ispirate ai mondi della collezione. La presentazione, curata dallo studio parigino H5, è ancora una volta una celebrazione della Bellezza, attraverso l’arte del Cinema.