Seletti Maison et Objet 2019: tutte le novità dagli oggetti di design agli arredi

Seletti presenta tutte le ultime novità a Maison et Objet 2019: oggetti e arredi dal look eclettico e sempre contemporaneo. Scoprite tutto su Globe Styles

Seletti Maison et Objet 2019 – Lo stile inconfondibile di Seletti torna a stupire il pubblico di Maison&Objet, la fiera parigina dedicata alla decorazione. Sempre all’avanguardia e fuori dagli schemi, Seletti presenta in questa occasione le ultime novità: oggetti e arredi con un look eclettico e sempre contemporaneo, che uniscono design ricercato e funzione.

Nuove esplorazioni per la collezione SELETTI WEARS TOILETPAPER che si arricchisce di astucci e pochette in tessuto stampato e di un nuovo side-table con le grafiche prodotte da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari. La collaborazione con Marcantonio si apre a nuovi progetti con la lampada Heart Lamp oltre a nuove versioni della serie My Little, alle poltrone e ai divani Botanical Diva, agli appendiabiti Germogli, al Monkey Chandelier e ai nuovi elementi della collezione Memorabilia Mvsevm. Nel lighting anche Cupolone, il nuovo progetto dello studio AMeBE.

La collezione Diesel Living with Seletti torna nello spazio con gli appendiabiti Solar Hanger ispirati al sistema solare e il “nuovo pianeta” della linea Cosmic Diner: Earth Dish viene presentato in due versioni con due diverse visioni della Terra dallo spazio.

Tra i progetti speciali le sculture di Tatiana Brodatch e Max Huges e infine un nuovo progetto firmato Studio Job per la collezione BLOW by JOB&SELETTI, la joint-venture tra Seletti e il duo composto da Job Smeets e Nynke Tynagel. Ispirati ai loro progetti sulle vetrate, nascono i prodotti della collezione Gospel, lampade a parete che reinterpretano in modo sovversivo ma delicato gli stilemi dell’arte sacra.

CASE COLLECTION – SELETTI WEARS TOILETPAPER
Quando l’arte diventa parte integrante della vita di tutti giorni riesce a contaminare qualsiasi oggetto che possa essere utile e glamour allo stesso tempo. Dopo le collezioni tableware, gli imbottiti, i tappeti, gli arredi e gli accessori per la casa, le immagini oniriche e surreali di TOILETPAPER arrivano a rendere unici astucci e piccole pochette. Diverse grafiche per rendere piccoli oggetti di uso comune qualcosa di particolare e rappresentativo della propria personalità.

SIDE TABLE – SELETTI WEARS TOILETPAPER
TOILETPAPER contamina con le sue immagini un tipico side-table anni ‘70, trasformandolo in un pezzo che con la sua estetica pop e sopra le righe accende anche gli ambienti più minimal. Il piano, dalla caratteristica forma a “plettro” è arricchito con una selezione di grafiche TOILEPAPER scelte da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari con Stefano Seletti: Drill, Two of Spades, Lipstick, Revolver, Snakes, Roses, Shit e Pink Lipstick.

MY LITTLE EVENING – MARCANTONIO
Dopo My Little Neighbour – ispirato alle pellicole di Tim Burton – e My Little Friday Night – che prende spunto dai film visionari di David Lynch – Marcantonio regala agli appassionati di design un altro mondo in miniatura da scoprire. Un lampione solitario, un gatto arruffato e un cane che lo stuzzica sono i protagonisti di un diorama divertente e poetico.

Realizzata completamente in resina, My Little Evening riproduce ogni singolo particolare alla perfezione, lasciando a tutti la libertà di immaginare suoni e profumi di un tableau-vivant romantico e senza tempo. L’estetica ricorda la fotografia cinematografica dei grandi registi dei thriller del passato e ogni immagine cattura un fotogramma di una pellicola dalla sceneggiatura sempre in divenire.

BOTANICAL DIVA – MARCANTONIO
Forme ampie e sinuose, accoglienti e generose per ospitare attimi di relax e convivialità. Gli imbottiti della serie Botanical Diva sono protagonisti del salotto e reinterpretano stilemi del passato in chiave ironica e contemporanea: le linee spiccatamente novecentesche si rivestono di un tessuto floreale pop dai colori sgargianti, liberando poltrone e divani dalla prigione del tempo passato. I divani si liberano dalla loro dimensione di arredo da interno strizzando l’occhio alla natura, sempre protagonista nei progetti di Marcantonio: allo schienale e al bracciolo, infatti, si possono applicare germogli e ramoscelli in resina che portano nelle stanze della casa il sapore del giardino in primavera.

HANGERS – MARCANTONIO
Come in una fiaba, la natura entra nelle case e diventa parte integrante nel nostro vivere quotidiano. Le forme naturali di piante e fiori si trasformano in oggetti funzionali e allo stesso tempo poetici e sognanti, donando agli spazi interni la freschezza di un bosco magico. Con questo progetto Marcantonio trasforma germogli di piante in attaccapanni da fissare a parete, o da inserire sullo schienale o sui braccioli della poltrona o del divano Botanical Diva.

MEMORABILIA MVSEVM HEADS – MARCANTONIO
La collezione Memorabilia Mvsevm è un omaggio alle più grandi statue della tradizione rinascimentale e neoclassica, un modo per far vivere nelle case di tutti gli appassionati capolavori della storia dell’arte. Marcantonio si concentra su dettagli di corpi umani impressi nel marmo, trasformandoli in pezzi self-standing in ceramica: piedi, mani, labbra, naso e – come novità per Maison&Objet 2019 – un viso maschile e uno femminile diventano pura decorazione per la propria personalissima stanza delle meraviglie domestica.

MONKEY CHANDELIER – MARCANTONIO
Il mondo delle Monkey Lamp, best-seller Seletti, continua a crescere e a stupire: a Maison&Objet una nuova e scenografica edizione della Monkey. Monkey Chandelier mixa in una composizione inedita l’estetica dirompente delle Monkey con lo stile elegante e classico di uno chandelier. Tre scimmie curiose si aggrappano ad un prezioso lampadario colte da Marcantonio in atteggiamenti che ne rivelano la natura giocosa: una in piedi si guarda intorno indiscreta, l’altra si riposa seduta, mentre la terza è appesa come in procinto di saltare giù da un momento all’altro e darsi alla fuga.

HEART LAMP – MARCANTONIO
Dal grande successo del vaso Love in bloom, ecco Heart Lamp, l’applique romantica per antonomasia. Il cuore è l’organo più prezioso per l’essere umano: ama, soffre, si riempie di passione e pompa nelle vene quella linfa che ci rende vivi. Marcantonio lo omaggia attraverso questo progetto che è la riproduzione perfetta di un cuore umano in ceramica dal cui interno una lampadina a LED diffonde una luce soffusa e delicata. Puntando sullo stretto rapporto tra estetica e funzione, Marcantonio crea un nuovo progetto lighting in perfetto stile Seletti, celebrando la vita e l’amore senza retorica e senza fronzoli, in modo puro e fuori dall’ordinario.

CUPOLONE – STUDIO AMeBE
Cupolone è una lampada a sospensione che coniuga artigianato e tecnologia, una riproduzione iperrealistica della cupola di San Pietro, realizzata in resina e presentata in due varianti di colori (una interamente bianca, l’altra color antracite all’esterno con una finitura interna dorata). Con questo progetto le AMeBE (Alessandra Mantovani e Eleonora Barbareschi) rendono omaggio ad una delle architetture simbolo della creatività italiana, dando un tributo alla nostra cultura, alla ricchezza della storia e alla bellezza inestimabile dell’arte.

COSMIC EARTH DISH – DIESEL LIVING WITH SELETTI
Via libera alla scoperta e al desiderio di esplorare nuovi mondi: Cosmic Earth Dish è la coppia di piatti piani che raffigura il globo visto dallo spazio – uno raffigura l’Asia e l’altro l’Europa – e lascia per un’istante l’immaginazione libera di allontanarsi dalla terra. Uno sguardo sincero al mondo visto da un punto di vista differente: quello della tavola.

SOLAR HANGERS – DIESEL LIVING WITH SELETTI
Un sistema solare pensato per rendere uniche le pareti: Cosmic Hangers è una serie poetica e futuristica di appendiabiti in legno, che ritraggono fedelmente le galassie e i pianeti. Con la loro estetica unica e inaspettata decorano gli spazi della casa in modo funzionale e decisamente fuori dal mondo!

GOSPEL – BLOW BY JOB
Ispirati alle vetrate delle chiese – tanto comuni in Italia quanto nell’ambito fiammingo in cui i designer si sono formati – le tre lampade da parete realizzate in vetro e circondate da luce a LED simile ad un’aureola sovvertono con delicatezza l’immaginario della rappresentazione del sacro.

LOVE IS A VERB – TATIANA BRODATCH
Di origini moscovite e attiva a Milano, Tatiana Brodatch ha ideato per Seletti il progetto LOVE IS A VERB, una serie di otto sculture in resina cariche di sentimento e libertà che celebrano la nudità solitaria o condivisa.

Protagonisti del suo lavoro sono infatti figure maschili e femminili – nude o minimamente coperte – che, colte nella loro intimità, celebrano con ironia e disinvoltura l’erotismo, ponendosi come un inno all’accettazione di se stessi. Rappresentati in forme fragili e morbide, i suoi personaggi carichi di eros, sono immortalati in momenti di tangibile passione, intenti ad indagarsi l’un l’altro con sfacciata sincerità: l’artista dà così origine a una narrazione dell’intimità, un racconto delle mille sfaccettature dei rapporti amorosi.

La serie si compone di: Spoons, che rappresenta l’intimità più profonda, l’amore, la confidenza e il contatto; Penelope, che, seduta e appena coperta, si mostra fiera nella sua fragilità, composta nella sua solitudine nostalgica; Jean Claude, Pierrot e Jaqueline, che, traendo ispirazione dai tre personaggi del film francese Les Valseuses, di Bertrand Blier, sembrano immersi in un’atmosfera di ludica e disponibile attesa; Jean & Jean, concepita dall’artista durante una sua residenza presso Villa Santoro Sospir a Saint-Jean-Cap-Ferrat, rende omaggio a Jean Cocteau e Jean Marais che, negli anni ’50 e ‘ 60, erano soliti soggiornare proprio nella Villa.

AXCEPT GLOBAL WARMING – MAX HUGES
Max Huges presenta con Seletti Axcept Global Warming, un progetto che testimonia la capacità del giovane artista parmigiano di riflettere con le sue opere su temi importanti attraverso la lente dell’ironia. Il titolo del progetto, Axcept Global Warming, è infatti un gioco di parole intorno al concetto di Global Warming: da un lato, “accettare”, prendere atto e avere consapevolezza di un fenomeno che sta coinvolgendo il pianeta intero, dall’altro, riuscire a contrastare questa situazione, dando – in senso figurato – un’“accettata” ad una minaccia che andrebbe idealmente sconfitta per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo.

Il doppio senso di questo ragionamento si manifesta così visivamente nel simbolo dell’ascia, che Huges trasforma per Seletti in un oggetto dall’estetica pop e immediata. Realizzate in resina e disponibili nei colori nero, rosso e bianco, le accette sono delle sculture in cui si manifesta l’approccio sottile e brillante di un artista che, diplomato all’istituto tecnico per geometri e attualmente iscritto ad ingegneria gestionale, dichiara con la sua ricerca l’esplicita volontà di superare i confini tra arte e scienza, contaminando così mondi apparentemente lontani attraverso gli strumenti della logica e dell’ironia.