Zic Faceva Caldo album 2018: il cantante di Amici veste Everlast

Zic sceglie Everlast per l’esordio del suo primo album. Scopri tutto su Globe Styles

Esce, nei negozi di dischi e nei digital store, “Faceva caldo” il primo album del cantautore toscano, Lorenzo Ciolini, in arte ZIC, che si è fatto notare nella nota trasmissione di Maria De Filippi su Canale 5, arrivando fino alla quinta puntata del serale e riscuotendo un ottimo successo con i primi brani in radio, come “Il fantasma del sabato sera”, “Perché sono rimasto da solo” e “Capodanno”, che gli ha permesso di arrivare fino alla Top 5 di iTunes.

“Faceva caldo”, prodotto da Zic e Pio Stefanini per l’etichetta Platinum Studio su licenza Sony Music Italy, è un percorso iniziato a marzo del 2016 e per l’esordio del quale ZIC sceglie l’iconico brand Everlast.

“Questa collaborazione con everlast è nata perché avevamo bisogno di comunicare freschezza, colore, calore e forza; infatti da sempre everlast nell’immaginario collettivo rappresenta l’emblema della determinazione del sacrificio e del sudore della fronte, gli stessi valori che mi hanno accompagnato nella realizzazione del mio primo album” ha dichiarato Lorenzo a proposito di questa collaborazione.

Lorenzo Ciolini, in arte “Zic”, perché da piccolo era grande fan di un cartone animato che aveva come protagonista un ragazzino asmatico e un po’ sfigato, esattamente come lui. Nato a Firenze, classe 1997.

“Sono l’unico figlio di due architetti e sono sempre stato un bravo ragazzo, depresso ma bravo, e la musica è stata importante fin da subito, soprattutto grazie a mio padre, che mi ha cresciuto a pane Dire Straits, e Deep Purple. Ho cominciato a suonare la chitarra all’età di dieci anni ed è stata la svolta della mia vita, mi sono subito reso conto che era ciò che dovevo fare. Tutto a un tratto non ero più solo il bambino più basso della classe, quello che tutti si sentono in dovere di prendere in giro… Cominciai a studiare chitarra elettrica nel 2009, iniziai col jazz e mi piaceva ma il mio idolo era Hendrix perciò poi passai al blues e all’improvvisazione. nel 2014 sentii il bisogno di cominciare a scrivere canzoni; l’unico problema era che la mia voce era molto molto timida, somigliava a un sibilo, così nel 2016 iniziai a studiare canto.”