Ginori 1735: nuovo nome e nuova identità per Richard Ginori

Ginori 1735: il nuovo logo rappresenta la combinazione fra tradizione e innovazione, con il lettering presentato in caratteri eleganti e sinuosi.

Ginori 1735, un nuovo nome e una nuova identità per Richard Ginori, dal 1735 massima espressione dell’eccellenza italiana nell’alta manifattura artistica della porcellana pura. Il cambio di denominazione si accompagna ad un rinnovamento complessivo della visual presentation del brand: il nuovo logo rappresenta la combinazione fra tradizione e innovazione, con il lettering Ginori 1735 presentato in caratteri eleganti, sinuosi, definiti, come scritti a mano.

Ginori 1735: nuovo naming, nuova brand identity

Resta invece inalterato il logo attuale quale marchio di fabbrica distintivo e riconoscibile che autenticherà e garantirà l’originalità di ogni creazione. La nuova brand identity rispecchia la transizione della Manifattura, specializzata nella
realizzazione di servizi da tavola e di articoli per la casa in porcellana di altissima qualità, verso il settore del lusso e del lifestyle, con un respiro sempre più internazionale.

Ginori 1735 è pensato sia per celebrare la straordinaria heritage della Manifattura, sia per indicare una rinnovata attenzione verso le nuove generazioni di consumatori del lusso, con gusti e stile di vita in continua evoluzione. Parte del Gruppo Kering, Ginori 1735, in oltre 285 anni di storia, non ha mai cessato la produzione di servizi da tavola e oggetti per la casa in porcellana pura.

Le origini dellaManifattura possono essere fatte risalire al 1735 a Sesto Fiorentino, nei dintorni di Firenze, quando il marchese Carlo Ginori avviò una fabbrica che sarà pioniera nella produzione e lavorazione dell’oro bianco. In pochi anni, i Maestri Ginori perfezionano un vero e proprio “sistema” nel quale un semplice impasto di caolino, alabastro e silice viene lavorato e cotto con le metodologie del tempo.

La Manifattura riproduce da subito le opere, tra gli altri, di scultori barocchi del calibro di Massimiliano Soldani e Giovanni Battista Foggini, conseguendo consensi in tutta Europa per la portata delle sfide sostenute e per uno stile vibrante, caratterizzato da un senso unico del luogo e da uno spirito pieno di grazia, sviluppato attraverso un tocco tipicamente italiano.

L’iconica corona che marchia il retro delle collezioni da tavola in alcune delle più eleganti abitazioni e dei ristoranti più esclusivi del mondo simboleggia la sofisticata fusione tra artigianato e arte e questa ardita combinazione di gusto è sempre stata il cuore del brand. Nel corso dei secoli, la Manifattura ha trasformato i propri processi produttivi, unendo tecniche antiche a un gusto sempre contemporaneo per realizzare creazioni innovative e suggestive, frutto di guide visionarie come Giovanni Gariboldi, Gio Ponti e, più recentemente, Alessandro Michele.

Ginori 1735 è guidata da passione per la cultura, i colori, l’arte e l’ospitalità tipicamente italiani. La mission di Ginori 1735 è quella di promuovere un moderno Rinascimento, attraverso un rilancio e una riscoperta della vita quotidiana nei suoi piaceri, nelle sue espressioni artistiche e nell’affermazione dell’individualità di ciascuno. Non più legato alla visione di un gruppo ristretto, il mondo Ginori 1735 viene oggi plasmato da una molteplicità di voci, opinioni e stili.

Reinveste la propria legacy nella visione delle nuove generazioni di maestri di stile innovativi, provenienti dai più diversi ambiti: dalla moda, all’arte, al design, fino all’architettura, al cinema e all’arredamento. Maestri in grado di portare l’arte nella vita quotidiana e la vita quotidiana nell’arte per creare nuovi mondi Ginori 1735 sempre più affascinanti.