Gucci Chime for Change campagna 2019: la nuova identità creativa e gli ArtWall dedicati

Gucci inaugura un nuovo capitolo della campagna CHIME FOR CHANGE con una nuova identità creativa, ArtWall dedicati, progetti non-profit e collaborazioni creative. Scopri tutto su Globe Styles

Gucci Chime for Change campagna 2019 – Gucci lancia la nuova fase della sua campagna CHIME FOR CHANGE con lo slogan “To Gather Together” – un appello alla comunità internazionale a sostegno dell’uguaglianza di genere.

«Tutti nasciamo uguali. Abbiamo tutti il potere di far sentire la nostra voce per sostenere ciò in cui crediamo. Quando intere generazioni e comunità si uniscono, al di là delle differenze, il cambiamento diventa possibile. Il coraggio dimostrato da questa generazione nell’esprimersi liberamente mi induce a sperare che un futuro di libertà e uguaglianza sia possibile» ha affermato Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci.

Alessandro Michele ha collaborato con l’artista MP5 nel creare la nuova identità grafica per la campagna CHIME FOR CHANGE, che verrà rivelata sugli ArtWall Gucci a Londra, Milano, New York, Taiwan e Hong Kong. La nuova identità grafica mostra i profili di persone non identificabili per genere o altro, le une vicino alle altre. Sempre in gennaio, Gucci ha presentato On/Off, un murale in due parti realizzato da MP5 al Gucci Garden di Firenze. Le opere di MP5 sono caratterizzate da uno stile incisivo in bianco e nero, e sottendono una visione critica e politicamente impegnata della realtà.

Per l’occasione, CHIME FOR CHANGE è orgogliosa di presentare The Future is Fluid, un cortometraggio di Jade Jackman e Irregular Labs, che è stato proiettato in anteprima nell’ambito del Sundance Film Festival. Il film esplora il significato di “genere” per la Gen Z, con esponenti provenienti da Brasile, Canada, India, Italia, Singapore, Sudafrica, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti.

Per dare maggior risonanza e celebrare la comunità di voci globali che si levano a favore dell’uguaglianza di genere e dell’auto-espressione, Gucci pubblica questa settimana la prima edizione della CHIME zine, curata dall’organizzatore di comunità e autore Adam Eli, che include contributi di attivisti, artisti e scrittori da tutto il mondo. La zine sarà disponibile al Gucci Wooster Bookstore di New York, al Gucci Garden di Firenze, e in librerie selezionate in tutto il mondo. Inoltre, in collaborazione con 1 la zine verrà distribuita in varie università in Belgio, Finlandia, Francia, Israele, Italia, Ucraina, Regno Unito e Stati Uniti. Il nuovo sito web CHIME FOR CHANGE, CHIME.Gucci.com, ne ospiterà una versione digitale, oltre al contenuto narrativo curato da Mariane Pearl, caporedattrice di CHIME FOR CHANGE.

Forte dell’esperienza degli ultimi sei anni, che ha visto CHIME FOR CHANGE sostenere oltre 425 progetti non-profit in collaborazione con 156 partner in 89 Paesi – progetti che hanno aiutato in maniera diretta oltre 570.000 donne e ragazze in tutto il mondo, e raggiunto oltre tre milioni di famiglie e membri di comunità locali – CHIME FOR CHANGE è orgogliosa di annunciare il proprio sostegno per nuovi progetti con partner globali che lavorano per permettere alla futura generazione di leader di affermarsi e realizzare un mondo più equo.

Grazie all’ormai ben stabilita collaborazione strategica con GlobalGiving, la raccolta di fondi aggiuntivi in modalità crowdsourcing a livello globale vedrà i seguenti progetti CHIME FOR CHANGE ospitati sul sito: Equality Now, che mette in comunicazione e mobilita giovani attiviste per promuovere i diritti umani in Medio Oriente e Africa del Nord; Global Fund for Women, che in Brasile, Messico e Hong Kong incoraggia giovani leader che si organizzano per far fronte ai problemi più urgenti delle donne nelle loro comunità; Ms. Foundation for Women, che sostiene finanziariamente iniziative innovatrici volte a promuovere i movimenti di base e l’attivismo incentrati sulle donne e le ragazze di colore negli USA; UN Women, che incoraggia una maggiore partecipazione e rappresentazione politica delle donne in Brasile; Vital Voices, che sostiene i giovani che vogliono contrastare la violenza di genere in Italia attraverso attività di programmazione innovative e interattive; Women Deliver, che mette in comunicazione giovani attivisti con le piattaforme, le personalità e le risorse capaci di amplificare la loro influenza.

Gucci è inoltre orgogliosa di continuare il suo sostegno a favore dell’UNICEF in qualità di partner fondatore di BEYGOOD4BURUNDI – l’iniziativa di Beyoncé Knowles-Carter, co-fondatrice di CHIME FOR CHANGE, per fornire acqua potabile alle donne e ai bambini più vulnerabili in Burundi – nonché ad Artolution, organizzazione non-profit che realizza programmi artistici pubblici per comunità di rifugiati e gruppi vulnerabili in tutto il mondo volti a promuovere emancipazione e giustizia sociale grazie alle attività di auto-espressione. Attraverso CHIME FOR CHANGE, Gucci espande inoltre la propria collaborazione con I Was A Sari, un’impresa sociale che ha lo scopo di formare all’artigianato donne provenienti da comunità marginalizzate in India.

credit image by Press Office – photo credit Courtesy of MP5 for Gucci & Samuel Keyte