Stravagante Hostel Verona: arte ed ospitalità, nasce l’ostello dove non esistono differenze

E’ nato Stravagante Hostel, un luogo di ospitalità unico per Verona, con un grande plus valore: permettere ai giovani con disabilità di gestire una struttura turistica. Scopri tutto su Globe Styles

Desiderato con passione dalla Cooperativa Sociale L’Officina dell’AIAS ONLUS, a Verona, è nato Stravagante Hostel, un luogo di ospitalità unico per la città, con un grande plus valore: permettere ai giovani con disabilità di gestire una struttura turistica in una delle città più visitate in tutta Italia.

Lo stabile di 800 mq è stato acquisito e ristrutturato con lo scopo di creare collaborazione e solidarietà, rendere migliore la vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie e sottolineare quanto sia importante far cadere le barriere del pregiudizio, dando la possibilità a ciascuno di essere di ausilio all’altro.

I ragazzi, guidati da cooperatori (educatori e operatori) e volontari si occupano della pulizia delle camere, dell’accoglienza di giovani in viaggio e dell’annessa Osteria, un piccolo ristorante per pasti
frugali. Accolgono giovani di tutte le nazionalità che ogni giorno arrivano a Verona.

Gestiscono inoltre l’Area Camper di fronte all’Ostello, che ogni giorno accoglie oltre 70 camperisti. L’ambiente di Ostello è dinamico e giovane, attento alle esigenze dei giovani viaggiatori, e per questo economico, ma con tutti i comfort del caso.

Stravagante Hostel è posizionato a 400 metri dalla stazione, vicinissimo quindi al centro città, disposto su 5 piani e dotato delle più moderne tecnologie per quanto riguarda le prenotazioni, i pagamenti, la videosorveglianza e la gestione dei servizi nelle camere.

L’Associazione ha voluto dare un altro forte messaggio: quello della riqualificazione degli spazi urbani e interni della struttura, avvalendosi dell’ausilio di un gruppo di artisti (provenienti dal mondo dei graffiti e la street art), RAME Project, che hanno realizzato murales decorativi sia su pareti interne che esterne.

RAME è un progetto che mira alla rigenerazione e allo sviluppo culturale degli spazi, meglio se
trascurati o dimenticati dalla quotidianità. Interventi di arte urbana, che recuperano e rivalutano scorci cittadini con i linguaggi della cultura underground, graffiti e street art.

È per questo che RAME ha colto la sfida di Stravagante Hostel di Verona, perché crede che per vivere bene sia necessario stare bene nel proprio ambiente, con se stessi, con gli altri e con le strutture che ci circondano, e che soprattutto, queste ultime, non debbano essere subite ma aiutino a vivere bene.

Per le persone con disabilità, spesso, i luoghi, gli spazi, sono ostacoli da superare o barriere che chiudono al resto del mondo, ed è proprio qui che arriva il supporto dell’arte, che colora, dona energia e abbellisce. Per la decorazione artistica delle pareti sono stati coinvolti quattro degli artisti facenti parte di RAME Project: Peeta, Luca Font, Koes e Lucamaleonte, ciascuno con il proprio stile e con la propria visione.