Vestiaire Collective pop-up store Milano: l’importanza della moda sostenibile

Vestiaire Collective lancia un pop-up store nel cuore di Milano presso Tearose Boutique durante la Milano Fashion Week per spingere l’importanza della sostenibilità nell’industria della moda. Scoprite tutto su Globe Styles

Vestiaire Collective pop-up store Milano – Vestiaire Collective, la community globale e l’e-commerce leader nel reselling di articoli fashion second-hand, svela la partnership con Camera Nazionale della Moda Italiana ed Eco-Age, presentando una serie di iniziative legate ai Green Carpet Fashion Awards. La partnership vuole sottolineare la forza di queste collaborazioni nell’industria della moda capaci di portare all’attenzione degli insiders e dei consumatori l’importanza del fashion sostenibile.

Grazie all’impegno comune volto ad aumentare la consapevolezza e il coinvolgimento nella moda sostenibile, Vestiaire Collective, Camera Nazionale della Moda Italiana ed Eco-Age, hanno deciso di collaborare per lanciare il primo resale to retail concept pop-up store durante la Settimana della Moda di Milano.

Il pop-up, che sarà allestito nella splendida cornice di Tearose Boutique Milano, aprirà il 18 settembre per 5 giorni e terminerà dopo i Green Carpet Fashion Awards, permetterà ai Milanesi e alla fashion crowd internazionale della moda l’esclusiva opportunità di comprare una selezione di pezzi unici e vintage curata da Vestiaire Collective.

Situato nel cuore del quadrilatero della moda di Milano, Tearose è la boutique preferita dai fashion lovers Milanesi e dalle fashioniste internazionali. Il pop-up di Vestiaire Collective esporrà una selezione curata di pezzi unici e rari che hanno fatto la storia della Moda, partendo dagli Anni ’60 fino ad arrivare ai pezzi vintage più contemporaneo degli anni ’90 e inizio 2000.

Tra i vari capi selezionati, si potranno acquistare degli esclusivi Valentino ready-to-wear degli anni ’60, degli abiti couture di Givenchy, capi unici ready-to-wear di Chanel, Versace e Armani degli anni ’90, così come accessori vintage di Cartier, Chanel e Chloe.

Oltre alla esclusiva selezione e al servizio VIP, Vestiaire Collective darà la possibilità a celebrities e insiders che prenderanno parte ai Green Carpet Fashion Awards di utilizzare alcuni capi e accessori per spingere ulteriormente la circolarità nella moda.

L’iniziativa sostenibile è stata lanciata da Livia Firth – Co-founder & Creative Director of Eco-Age – nel 2010 allo scopo di aumentare la consapevolezza dell’importanza della moda sostenibile. Chiedendo alle celebrity di mettersi in gioco, considerando l’impatto ambientale delle loro scelte nel campo della moda e quindi dando più visibilità al problema della sostenibilità, il Green Carpet Challenge invita i partecipanti ad adottare un approccio sostenibile indossando un pezzo pre-owned o vintage.

credit image by Press Office – photo by Olimpia Taliani de Marchio