L’assistente della star film on demand: la nuova divertente commedia con Dakota Johnson

  • L'assistente della star film on demand
    Credit: Glen Wilson / Focus Features
  • L'assistente della star film on demand
    Credit: Glen Wilson / Focus Features
  • L'assistente della star film on demand
    Credit: Glen Wilson / Focus Features
  • L'assistente della star film on demand
    Credit: Glen Wilson / Focus Features

L’assistente della star film on demand: la commedia di Nisha Ganatra con Tracee Ellis Ross e Dakota Johnson esce in digitale il 26 giugno 2020.

L’assistente della star film on demand – Diretto dall’acclamata regista Nisha Ganatra, L’assistente della star racconta una storia divertente e commovente su Grace Davis (Tracee Ellis Ross), superstar della musica di Los Angeles il cui incredibile talento ha conquistato numerosi riconoscimenti e l’adorazione di generazioni di fan.

L’assistente della star film on demand: il trailer ufficiale

Ad esaudire ogni sua richiesta è la devota assistente personale Maggie (Dakota Johnson), che passa le sue giornate in giro per la città a fare commissioni, ma aspira ancora a diventare produttrice nello spietato mondo musicale, dominato da sempre dagli uomini.

Dai confini dell’appartamento che condivide con la sua intrepida compagna di stanza Katie (Zoe Chao), Maggie sta segretamente perfezionando un proprio mix dei successi live di prossima pubblicazione di Grace, convinta che la sua ostinata etica lavorativa e la sua devozione per gli elementi classici del sound di Grace porteranno a buoni risultati.

Le sue convinzioni vengono però messe alla prova quando incontra il talentuoso musicista David Cliff (Kelvin Harrison, Jr.): mentre scrivono e registrano insieme del nuovo materiale, Maggie si ritroverà divisa tra il perseguimento della sua passione e il suo impegno nei confronti di Grace.

Le cose arrivano al culmine quando il manager di Grace (Ice Cube) propone alla cantante un’opportunità che potrebbe dare una svolta alla sua carriera, e Grace deve affrontare una decisione le cui conseguenze potrebbero cambiarle la vita. Ne seguiranno una serie di sorprese che nemmeno la super preparata assistente avrebbe potuto prevedere: eventi volti a cambiare per sempre la vita di Maggie e Grace.

Divertente, fresco e romantico, L’assistente della star è una commedia moderna al femminile, che parla di talento, resistenza e il potere della musica di riunire le persone.

L’assistente della star film on demand: speciale costumi di scena

A rendere favolosa Grace ci ha pensato anche la costumista Jenny Eagan. Insieme alla scenografa Guleserian, hanno sviluppato una storia di look per il personaggio di Grace, raffigurandola in modo credibile come un’artista quarantenne con alle spalle una carriera decennale di successo. Così, hanno progettato numerose copertine degli album di Grace, effettuando delle foto prima dell’inizio delle riprese, tenendo conto delle tendenze relative ad ogni determinata epoca.

“La cosa divertente è stata mostrare la carriera di Grace nella sua interezza”, afferma la Guleserian “Considerando ogni particolare: copertine di album, di riviste, fan, poster, per rendere la storia il più credibile possibile”.

Nel concettualizzare i look di Grace, la costumista Eagan ha considerato il personaggio sia come una donna ricca del mondo reale, sia un’icona della musica con una formidabile presenza scenica, che si esibisce numerose volte durante la storia. “Mi è sembrato molto divertente creare un personaggio diverso per ogni canzone ed esplorare la persona rispetto all’interprete”, afferma la Eagan. “Sono due persone distinte”.

“Il guardaroba di Grace Davis è davvero notevole, elegante, raffinato e costoso”, racconta Tracee Ellis Ross. “Anche i capelli avevano un ruolo importante; sono una donna di colore e i nostri capelli possono realmente definire la nostra personalità o un’epoca: come una corona, può essere il segno distintivo della tua identità”.

Riguardo al trucco della Ross, realizzato da Vera Steimberg, le ciglia sono state un elemento importante. Nell’insieme davano un tocco in più all’immagine potente da diva di Grace Davis. Quando si è trattato di progettare i costumi per il resto del cast, la Eagan ha optato per look moderni che riflettevano la personalità di ciascuno dei personaggi.

L’abbigliamento di Maggie era bello e discreto, e creava un piacevole contrasto con le mode più stravaganti di Grace. “Adoro la semplicità del personaggio di Dakota”, afferma la Eagan. “Maggie non aveva molti soldi, quindi non poteva permettersi capi particolari. Volevo fosse molto informale e disinvolta”.

Il suo look è fortemente influenzato dagli anni ’70, e la Eagan ha spesso vestito la Johnson con pezzi vintage che si sposavano bene con la Chevy Nova che guida in città. “C’è qualcosa in Maggie che mi ha fatto venire voglia di ispirarmi a quelle signore degli anni ’70, sul tipo di Joni Mitchell”, afferma la Eagan.

La bellezza e l’originalità dell’estetica è stata calibrata su ogni personaggio, manifestandosi in modi differenti. “Kelvin ho voluto descriverlo come realmente connesso alla sua musica e a sé stesso, facilmente abbordabile da Maggie, senza abiti esagerati”, dice la Eagan. “Jack Robertson, al contrario, è molto più appariscente, e ho realizzato a mano tutti i suoi vestiti: un completo rosso, giacche di velluto”, prosegue la Eagan.

L’assistente della star è una storia sull’importanza di seguire i propri sogni e sui rischi che si devono correre. E’ la storia del rapporto tra due donne molto diverse, talentuose ed inflessibili, ma anche divertenti e imperfette. Mostra uno spaccato particolare del settore dell’intrattenimento, e di quanto duro lavoro e sacrificio siano necessari per raggiungere il successo e mantenerlo, specialmente per le donne – e soprattutto ad una certa età.

Racconta la regista Nisha Ganatra: “Ero entusiasta di poter raccontare la storia di due donne, Maggie – che cerca di entrare in un mondo che non prende sul serio le donne – e Grace Davis – un’icona della musica che lotta per rimanere in un campo che mette da parte le donne quando arrivano ai 40 anni. Adoro entrambi i lavori da me diretti (L’assistente della star e E poi c’è Katherine), dove le protagoniste femminili, malgrado venga loro consigliato di non prendersi dei rischi ed accontentarsi dei traguardi raggiunti, finiscono invece per osare, ottenendo grandi soddisfazioni, in un ambito che in precedenza ha celebrato solo il successo degli uomini.”

La storia di una donna che mette tutto in gioco per una carriera che sogna, è qualcosa che non vediamo dai tempi di Dentro la notizia, Una donna in carriera e Il diavolo veste Prada. Inoltre, solitamente i film musicali sono sempre incentrati sul punto di vista maschile, quasi mai su Donne, tantomeno Donne di Colore, e raramente si presentano come una commedia.

Il cast del film non è solo composto da attori di talento, ma anche da appassionati di musica. Come attrice, Tracee Ellis Ross ha sia un impeccabile tempismo comico che doti drammatiche, ma qui, cantando pubblicamente per la prima volta, brilla come mai prima d’ora. La sua voce è davvero notevole, e porta grande emozione in ogni canzone.

Dakota Johnson ha interpretato l’assistente di Grace, Maggie, con il giusto mix di autostima, buon senso e insicurezza: è una giovane ambiziosa ed impavida, ma commette anche degli errori piuttosto considerevoli. Jack, il manager di Grace: un uomo d’affari che pensa solo che la sua assistita non dovrebbe correre troppi rischi a questo punto della sua carriera.

Jack è interpretato da Ice Cube, la cui presenza ha messo in primo piano l’elemento musicale. Ma Cube è anche un fantastico attore comico, che insieme a Tracee Ellis Ross e June Diane Raphael (nei panni di Gail, la coinquilina di Grace) hanno dato vita ad improvvisazioni comiche spettacolari. Infine Kelvin Harrison Jr., nel ruolo di David, è un vero protagonista della commedia romantica; e in questo film mostra altresì le sue doti canore.

credit image by Press Office – photo by Glen Wilson / Focus Features