Maison Ruinart Roma: l’eccellenza del savoir-faire con Liu Bolin, Luisa Ranieri e Luca Zingaretti

La più antica Maison de Champagne svela la sua storia centenaria di eccellenza e savoir-faire a Roma. Guarda tutte le immagini del party esclusivo su Globe Styles

La più antica Maison de Champagne svela la sua storia centenaria di eccellenza e savoir-faire e il suo profondo legame con l’arte allo Stadio di Domiziano, lo scrigno più suggestivo di Piazza Navona a Roma.

Ospiti d’eccezione: l’artista Liu Bolin, la splendida Luisa Ranieri e Luca Zingaretti, lo Chef de Cave di Maison Ruinart Frédéric Panaïotis e la chef stellata Cristina Bowerman, Vittoria e Guglielmo Giovanelli Marconi, Mita Medici e Gianni Dei, Claudia Ranieri e Alessandro Roja, Yvonne Sciò, Sergio Valente, Maria Pia Ruspoli.

Dopo il suo primo approdo a Venezia nel 2017, quest’anno Maison Ruinart sceglie la città eterna per l’apertura di Maison Ruinart Roma, privilegiando il patrimonio artistico e architettonico della capitale, in particolare il suggestivo Stadio di Domiziano situato sotto Piazza Navona.

In quest’area archeologica, primo ed unico esempio di stadio in muratura dell’antichità greco-romana, patrimonio Unesco, Maison Ruinart ha celebrato l’unicità e l’eccellenza del suo savoir-faire ancestrale, tramandato di generazione in generazione sin dalla sua fondazione nel 1729, offrendo a selezionati ospiti un’esperienza esclusiva e multisensoriale.

A fare gli onori di casa, il Presidente di Maison Ruinart Frédéric Dufour e lo Chef de Cave Frédéric Panaïotis, che ha svelato l’arte dello Champagne, mentre Cristina Bowerman, una delle poche donne chef italiane ad aver conseguito una stella Michelin, si è esibita in uno show cooking d’eccezione, elaborando un menu ad hoc in abbinamento alle Cuvée Ruinart Blanc de Blancs, Ruinart Rosé, Dom Ruinart 2006 e Dom Ruinart Rosé 2004.

Inoltre, grazie alla virtual reality, Maison Ruinart Rome ha offerto ai suoi ospiti un viaggio sensoriale, onirico ed artistico ripercorrendo gli highlights della più antica Maison de Champagne, con lunch & dinner animati dal Petit R.

A testimoniare il profondo legame di Maison Ruinart con il mondo dell’arte contemporanea, la presenza tanto attesa dell’artista Liu Bolin, che nel 2018 ha realizzato 8 opere ispirandosi alla più antica Maison de Champagne e che per la prima volta sono esposte a Roma nello Stadio di Domiziano. Un vero e proprio ritorno nella capitale per l’artista, dopo la sua straordinaria antologica al Complesso del Vittoriano.

Maison Ruinart Roma racconta la storia di due secoli di successo e audacia, di cultura e amore per l’arte, che ha portato la Maison ad essere oggi un riferimento di eccellenza ed eleganza nel mondo dello Champagne.