Pitti Immagine Firenze 2019: le novità di Berwich, Entre Amis, Seventy e Tela Genova

Le nuove collezioni autunno inverno 2019 2020 a Pitti Uomo 95 di Alessandro Gherardi, Barena, Berwich, Cini, Entre Amis, Salvatore Santoro, Seventy e Tela Genova. Scopri tutte le novità su Globe Styles

Pitti Immagine Firenze 2019 – Sono molti i brand italiani e stranieri che presentano le loro collezioni autunno inverno 2019 2020 a Pitti Uomo 95, come Alessandro Gherardi, Barena, Berwich, Cini, Entre Amis, Salvatore Santoro, Seventy e Tela Genova.

Pitti Immagine Firenze 2019: Alessandro Gherardi


Impossibile non accorgersi del valore di queste creazioni, anche al primo colpo d’occhio. La continua ricerca di nuovi tessuti, lavaggi e stampe esclusive ha conquistato i consumatori di tutto il mondo. Tra le novità della prossima stagione, Alessandro Gherardi presenta la camicia in microfantasia stampata su popeline lavato con collo semifrancese, dettagli sartoriali e bottoni in madreperla; la camicia con stampa floreale realizzata in esclusiva su popeline lavato con collo semi francese, dettagli sartoriali e bottoni in madreperla ed infine la camicia in flanella lavata, Principe di Galles, rivisitata secondo i canoni del nuovo classico, collo semi francese, dettagli sartoriali e bottoni in madreperla.

Pitti Immagine Firenze 2019: Berwich


Per la collezione autunno inverno 2019 2020, Berwich si ispira al fascino dei panorami nordici in cui la forza degli elementi paesaggistici naturali – aria, acqua, terra e fuoco – si contendono la scena, generando variazioni
cromatiche di una bellezza unica.

Il brand interpreta una palette straordinaria che passa dalle gradazioni dei rossi, dell’arancio e dei granata – che ricordano i fenomeni vulcanici – alle tonalità dei blu tendenti all’ottanio, che trovano ispirazione dalle aurore boreali. I pantaloni sono proposti in colori naturali tra i grigi chiari e il beige, ad evocare le steppe nordiche, i verdi, i mori e l’ocra.

Elementi da sempre focus del brand sono la scelta di tessuti pregiati e una vasta proposta di modelli dalle diverse vestibilità, che rivelano dettagli di tradizione sartoriale quali pinces, impunture handmade e risvolti. Un caldo inverno quello dei 4 fit presentati da Berwich.

Il pantalone Italiano è il maggiore interprete dell’identità dandy della collezione: righe regimental d’ispirazione college spiccano tra i disegni fantasia. Check e tartan tornano con rapporti di grandezza decisi e definiti.

Il pantalone tasca america è la massima espressione del concetto di neo-classico: un connubio perfetto tra vestibilità e comfort – senza rinunciare ad un fondo gamba più stretto e contemporaneo – e una proposta haute de gamme di lane superfini. Al suo interno vanta capi rigorosamente rifiniti a mano con minuziosa cura per impunture, travette e asole.

Spirit intercetta le tendenze più avant-guarde nei volumi e nelle vestibilità: questa capsule si concentra per questa stagione nelle declinazioni del jogger pants, reso da Berwich più particolare del tradizionale pantalone in jersey grazie all’inserimento di dettagli di alta confezione e l’utilizzo di materiali fluidi con mischie di viscosa.

Riserva si fonda sul progetto di chino e 5 tasche in denim: solo quattro lavaggi, dal più clean a quello used, nella volontà di offrire un pantalone in denim – scelto tra autentiche tele indaco giapponesi e tessuti stretch Made in Italy – reso unico dall’eccellenza di dettagli sartoriali.

Pitti Immagine Firenze 2019: Entre Amis


L’autenticità del saper fare rigorosamente italiano, con entre amis diventa racconto dell’oggi in un progetto senza tempo. La tradizione sartoriale partenopea viene interpretata da proposte uniche, dal fit perfetto e dall’allure contemporanea, il tutto esaltato da tessuti di pregiata qualità.

Questo il cuore del brand entre amis, che stagione dopo stagione procede con passione nel suo viaggio stilistico e di ricerca. Da sempre attento alle tendenze, per la stagione fredda, l’attenzione è puntata sui materiali con tinture e finissaggi speciali che danno ai capi un tono di vissuto.

La collezione autunno inverno 2019 2020 si accende di una forte carica espressiva che prende forma a partire dalla rivisitazione dell’archivio tessuti proprio del brand: lane lavate sia nelle tele che nelle flanelle rendono particolarmente affascinate e retrò la proposta.

L’ultra light è il materiale d’elezione della collezione, accompagnato da trame di cotone in doppio e triplo ritorto capaci di esaltare il forte carattere dei modelli proposti. Varie sono le nuances e predominano i toni caldi della terra come il mattone, l’ocra ed il marrone lasciando spazio a toni del blu notte e del verde bosco.

Nel rispetto dello stile entre amis l’estetica proposta rispecchia in pieno i canoni dello slim- fit, vero punto forte del brand. Sempre presenti le due capsule o’mast, dedicata alle linee più morbide con fondi larghi e o’sart, che richiama il mondo sartoriale con pence e anima dandy.

Il progetto Officina, laboratorio di sperimentazione su texture, materiali e shades, permette ancora una volta ad entre amis di realizzare pantaloni artigianali, racconto del know how aziendale legato a doppio filo alla componente di craftsmanship.

Officina del denim utilizza cotoni naturali dall’aspetto pulito e riscopre le tele giapponesi di denim Kurabo, riproposte con tecniche di lavaggio del passato. La forte personalità dei pantaloni, il mix di dettagli e colori, di eleganza e street glamour, per un uomo dall’immagine versatile con richiami forti e grintosi.

Pitti Immagine Firenze 2019: Salvatore Santoro


Salvatore Santoro veste con eleganza e altissima qualità: i materiali utilizzati, la cura del dettaglio, il filo in lino cerato delle cuciture, le sfumature dei tinti in capo naturali, le imperfezioni che solo l’artigianalità più sincera sono in grado di dare, si rivolgono ad una donna e a un uomo che sanno riconoscere il lusso del bello nelle sue declinazioni e desiderano avere un look unico e dall’eleganza intramontabile.

La pelle è sempre trattata con maestria, amore e passione e le sperimentazioni guardano alla morbidezza e a texture particolari, arrivando al touch guanteria per i capi in suede o raggiungendo la morbidezza dei felpati nelle lavorazioni più estreme.

La collezione autunno inverno 2019 2020 presenta capi dal taglio “over” per chi predilige l’effetto cocoon, o “regular fit”, per chi ama le vestibilità più classiche. Immancabile e vero must per la prossima stagione, sono i prestigiosi piumini in pelle morbidissima e con l’interno proposto con colori a contrasto.

I giubbotti diventano reversibili: da una parte in pelle e dall’altra in lana. Grazie alla tecnica di accoppiatura, il tradizionale tessuto di lana tipico del Casentino vive insieme alla pelle. Il risultato è assolutamente straordinario. Procedimenti manuali, applicazioni di cere e lavaggi speciali conferiscono un effetto destroyed, donando ai capi la patina del tempo, rendendoli vissuti, personali e unici.

L’innovativa tecnica di tamponatura a mano porta all’ottenimento di un effetto mélange che dona profondità alle tinte e al materiale, per un’estetica elegante e allo stesso tempo easy to wear.L’arte del saper fare è raccontata anche attraverso le finissime lavorazioni al laser che creano un effetto animalier e perlato e la spalmatura di cere speciali conferiscono ai montoni un aspetto più “aggressivo”.

I capi della collezione vivono attraverso le declinazioni dei colori della terra, partendo dai caldi toni del marrone fino ad arrivare alle tinte più neutre dell’écru e del panna. Non mancheranno le incursioni nel colori accesi come il rosso, verde e oro.

Pitti Immagine Firenze 2019: Seventy


Elegante, casual e sportivo. Queste le parole chiave per l’uomo Seventy che per la stagione autunno inverno 2019 2020 sceglie un abbigliamento che combina l’eleganza con la praticità del mondo dell’outdoor. Nella cornice di Pitti Uomo 95, Seventy presenta una collezione che mixa tessuti tecnici e filati con preziose lane italiane, capi creati con attenzione per un uomo che ricerca qualità.

Mix e trasformazione sono protagonisti di questa collezione: i capi classici del guardaroba uomo Seventy vengono reinterpretati con nuove forme e nuovi tessuti e mixati poi con capi informali e sneakers. Giubbotti lisci o trapuntati, protagonisti del guardaroba per la stagione fredda, sono realizzati con nuovi tessuti tecnici giapponesi e italiani sempre imbottiti in piuma. Giacche e Cappotti realizzati in jersey italiano, rigorosamente a taglio vivo, diventano indispensabili per il guardaroba maschile.

Grande attenzione è data alla maglieria, dai classici merinos in tricot operati e jacquard, ai cashmirette, fino ai nuovi pull soft touch in filo misto di alpaca con trecce e righe. Anche i pantaloni diventano più confortevoli e morbidi, agli intramontabili chino si affiancano nuove varianti dalla vestibilità più comoda con coulisse ed elastico, abbinati a lane, jersey e cotoni rigorosamente stretch per una maggiore vestibilità.

Pitti Immagine Firenze 2019: Tela Genova


Per il prossimo autunno inverno, il brand celebra il ritorno al passato e alle mischie di filati utilizzate dagli antenati per un nuovo concetto di prodotto che guarda alla storia e alla cultura. Tra i must have il chino pant loose fit con doppia pence in lana e lino; la giacca camicia in lana lino ed infine il classico 5 tasche vintage fit in tela cimosata giapponese lavorata su telaio a navetta.