Archivi tag: collezione autunno inverno 2020 2021

Viktor & Rolf Calida 2020

Viktor & Rolf Calida 2020: We want a better world, l’esclusiva capsule collection green

Viktor & Rolf Calida 2020 – We want a better world è il nome e il mantra della nuova capsule collection Cradle-to-Cradle dell’etichetta svizzera di biancheria intima premium Calida sviluppata con il fashion luxury brand Viktor & Rolf.

Ispirata alla generazione di Woodstock, la serie comprende biancheria intima, pigiami e magliette per uomo e donna. Calida e Viktor & Rolf hanno unito le forze per creare prodotti compostabili al 100% che seguano il modello della natura nel calcolo delle risorse in modo sano ed efficiente.

We want a better world ha la certificazione Cradle To Cradle Certified che attesta il rispetto di elevati standard di sostenibilità per l’ambiente. Realizzata in Tencel, Lyocell, compostabile e sostenibile, la linea vanta anche la certificazione Made in Green di Oeko Tex.

La capsule Viktor & Rolf Calida 2020 raggiunge questo obiettivo sostenibile al 100% grazie a Roica V550, il filato sostenibile premium stretch iper-performante di Asahi Kasei. Come parte della famiglia Roica Eco-Smart, il pregiato filato Roica V550 offre importanti vantaggi in termini di economia circolare legati alla salute dei materiali, come dimostrato dal Gold Level Material Health Certificate by the Cradle to Cradle Product Innovation Institute per un sicuro e biologico fine del ciclo di vita dei prodotti. Inoltre il filato è il grado di dissolversi senza rilasciare sostanze nocive nell’ambiente secondo la certificazione di compatibilità ambientale Hohenstein.

“La capsule collection è un mix unico di stravaganza e sostenibilità. Lavorando con Viktor & Rolf stiamo dimostrando che l’alta moda e i più alti standard di sostenibilità non si escludono a vicenda. Stiamo inviando un segnale e stabilendo nuovi standard in modo sostenibile” ha affermato Janine Weiz-Bühler, direttrice del brand e dei prodotti di Calida.

Viktor & Rolf vedono anche la collaborazione come la realizzazione di una visione condivisa. “Siamo molto orgogliosi della collezione che abbiamo sviluppato con Calida, la prima nel suo genere. Per noi è un’esplorazione significativa che approfondisce ulteriormente la nostra nozione di design consapevole”.

Trend moda autunno inverno 2020

Trend moda autunno inverno 2020: lo stile unico di F.R.S For Restless Sleepers

Trend moda autunno inverno 2020 – Nello stile unico di F.R.S For Restless Sleepers, eleganza e comfort vanno di pari passo, strettamente legati in una praticità di segno sofisticato. Le famose stampe, da sempre distintive, sono tradotte in soluzioni visive raffinate e in forme body-friendly; l’allure di F.R.S For Restless Sleepers è infusa da un espressivo decorativismo, che nulla toglie all’attenzione per dinamismo e senso di modernità.

Per l’autunno inverno 2020 2021, le forme sono originate dal classico foulard; stampato a motivi ingigantiti che diventano astratti e pittorici, è trasformato in una versatile varietà di abiti, cappotti-vestaglia e tailleurs-pigiama attraverso un creativo lavoro di assemblaggio e ricerca di soluzioni inusuali.

Gli abiti sono proposti in nuove versioni: chemisier a balze in silk twill; caftani chiusi da cinture e con bordi a contrasto; tuniche con maniche gonfie d’ispirazione bohemian. Le varianti più nuove mescolano tricot jacquard e pashmina di lana stampata in avvolgenti, seduttive forme, che accarezzano il corpo pur lasciando libertà e agio di movimento, sottolineato dalla nuova lunghezza midi e alla caviglia. Il corpino in tricot si allunga in una sinuosa gonna-pareo in leggera pashmina stampata, mossa da orli asimmetrici a fazzoletto.

La classica forma del cappotto-vestaglia, tipica del repertorio F.R.S For Restless Sleepers, è proposta in versioni double-face in velluto e seta, stampate con motivi a contrasto – da un lato fantasie naturalistiche, dall’altro motivi geometrici ispirati alla cultura Azteca.

La stampa animalier acquista un carattere glamour e sensuale, riprodotta su velluto lamé in soprabiti affusolati, che possono trasformarsi in abito o essere indossati come spolverini, sottolineando la versatilità elegante della collezione.

Sperimentando un approccio creativo alla sostenibilità, un filato di seta riciclato è tessuto a motivi geometrici jacquard di ispirazione azteca, in un cappotto-vestaglia avvolgente e caldo, dal tocco morbidissimo simile al cashmere.

Come sempre nelle collezioni F.R.S For Restless Sleepers, le stampe sono il motivo emblematico che induce una nota di artistica unicità e carattere. Le grafiche sono esplose e ingigantite, diventando quasi astratte; colori brillanti si alternano a note più profonde, in un gioco fantastico che esprime joie de vivre, energia e amore per la bellezza.

Nella continua evoluzione del marchio, viene introdotta nella collezione per la prima volta una proposta di Home Textiles – copriletti imbottiti, cuscini, throws—stampati con gli esotici motivi decorativi cari a Francesca Ruffini.

Serapian borse autunno inverno 2020

Serapian borse autunno inverno 2020: effetti cromatici e forme senza tempo

Serapian borse autunno inverno 2020 – La collezione Serapian per il prossimo autunno inverno 2020 2021 è un racconto fatto di eleganza contemporanea con un sottile tocco Seventies dagli armoniosi effetti cromatici.

Materiali di assoluta morbidezza e calde sfumature autunnali che giocano con la femminilità di nuances tono su tono, sono il vocabolario di stile attraverso cui vengono reinventati i modelli classici, pensando a una clientela di donne colte, glamorous, sofisticate.

Forme senza tempo accompagnano chi le indossa in ogni momento della giornata. Mentre debuttano nuovi modelli, la borsa a spalla Diamante, un secchiello e una versatile belt-bag che si può portare anche a tracolla, grazie alla catena coordinata. Tutti trasmettono appieno la maestria e il virtuosismo della Maison.

Ispirata da un disegno d’archivio degli anni ‘70, la Diamante realizzata con l’iconica lavorazione Mosaico, prende il nome della preziosa gemma e diventa un vero e proprio classic statement. Di forma strutturata, ha la raffinata metalleria dorata che luccica delicatamente sull’intricato motivo iconico della pelle intrecciata. Rifinita con materiali preziosi, rappresenta il perfetto equilibrio tra modernità e tradizione.

Il nuovo secchiello è chic e compatto. Proposto in due misure, è un fondamentale dell’eleganza, nelle varianti in nero e bianco o in versione Mosaico tono su tono in pelle o con preziosi inserti Elaphe. La praticità della tracolla Mosaico viene ulteriormente arricchita dal tassello e dalla sottile catena, per essere vissuta anche in situazioni più da sera.

Impreziosito da un suede brillante e dal lussuoso Elaphe, l’iconico intreccio Mosaico di Serapian continua a essere protagonista. Debutta la versione “Chiaroscuro”, evoluzione del tipico bianco e nero, con un intrigante gioco di sfumature. La mini Villa, la Diamante e la Petra svelano questo suggestivo effetto ottico per metterne ancora più in risalto gli intrecci sulle diverse forme.

I modelli chiave come la Secret, la nuova Vertical Secret e la Petra, si presentano per la prima volta anche in cavallino nei toni del rosa antico, del burgundy e dell’ivy green.

Mentre il borsone da viaggio Paraggi, abbina il cavallino con dettagli in alligatore. La Secret bag, il modello tote leggero e spazioso da tempo uno dei simboli della Maison per assecondare i bisogni delle donne dinamiche, viene affiancata dalla Vertical Secret, rivisitazione della silhouette più allungata.

La palette cromatica è ricca, sofisticata, contemporanea, valorizzata dalle lussuose combinazioni, come il burgundy e il rosa, l’ivy green e il verde smeraldo, il navy e il blu petrolio, il Sahara beige, abbinato al rosa pallido o all’off-white.

Beatrice .b autunno inverno 2020

Beatrice .b autunno inverno 2020: la collezione che unisce comfort ed eleganza

Beatrice .b autunno inverno 2020 – In un’epoca di globalizzazione frenetica e forte nomadismo digitale, Beatrice .b propone un ritorno al concetto di “casa” come luogo che esprime appartenenza, self-care e sensazioni positive, esprimendo il vestito come oggetto che unisce comfort ed eleganza.

Mediante l’utilizzo di materiali e grafiche provenienti dall’interior design, la collezione autunno inverno 2020 2021 instaura un nuovo concetto di eleganza contemporanea, caratterizzata da elementi essenziali, senza sforzo, che la inseriscono in contesti quotidiani. L’eleganza contemporanea è, infatti, l’espressione che rende straordinario l’ordinario.

La trasposizione degli interni anni 70 è l’incipit di questo percorso visuale, in cui si susseguono color palette eterogenee e innovative. Il color crema leone apre la stagione con il suo tocco delicato da cui prendono forma gonne midi fluide e abiti lurex stampati. Il check viene rimodernato da tocchi di piume eleganti da abbinare con maglioni in mohair e maglie iper leggere sfumate.

Il color espresso viene spalmato dagli abiti giornalieri fino a proposte più trendy, come le camicie in jersey stampato, il kimono-coat in croco e l’abito in eco-pelle patch.

Il color azzurro Hokusai crea un nuovo mondo, in cui paesaggi ideali presi dai quadri di casa vengono impressi nella maglieria creando cardigan e maglie colorate dal gusto heritage. Pantaloni color penny con impunture a contrasto, abiti corti in seta e maxi bomber anni 80 sono le proposte che racchiudono il concetto di comfort ed eleganza.

A irrompere in questo mondo delicato sono gli accessori come lo stivale zebrato a punta. Stampe vintage e proposte grafiche dove domina il verde peachock sono l’alternativa al nero. Abiti iper femminili in eco pelle e maniche a sbuffo, gonne a pieghe piatte e cappotti laminati contaminano la collezione portando innovazione per ogni occasione d’uso.

L’animalier viene rivisitato in maniera astratta creando un mondo dove macchie di nero e blu oltremare muovono
abitini leggeri con inserti in plissé e maglie over in lana. Non mancano tocchi nostalgici come t-shirt con ricami in perline nere applicate anche in cappotti dalla linea dritta e contemporanea, che vengono proposti a fianco al check arancio declinato in gonne a tubo e pantaloni cropped.

Il black and white è timeless. Gonne in tulle, completi fluidi e abiti plissettati in jersey conquistano spazio tra le proposte che non hanno stagione, con capi funzionali e trasversali. Dal panna al cammello, dalle maxi maglie ai carrot pants lurex, Beatrice .b propone abbinamenti tone sur tone che lasciano spazio per giocare con volumi e texture diverse.

Il cappotto maschile spigato con inserti in maglia e la felpa con inserti plissettati in nylon racchiudono il senso di questo corner, in cui toni eleganti si mischiano a contrasti inediti. La stampa color pesca con motivi a cravatteria maschile introduce un corner con vari livelli cromatici in cui il melanzana si innesta a varie tonalità tenui.

Il completo in maglieria composto da pantalone dritto e maglia é la nuova espressione della tuta; è ciò che trasporta l’active allure in un capo confortevole e trendy allo stesso tempo.

Furla borse autunno inverno 2020

Furla borse autunno inverno 2020: la it-bag Furla 1927 Top Handle

Furla borse autunno inverno 2020 – Per il secondo episodio della serie #Furlaillusions, Furla ha organizzato una splendida presentazione nella deliziosa cornice del Teatro Gerolamo di Milano, in occasione della Fashion Week, per far vivere un’esperienza emozionante, dove magia, bellezza e creatività hanno acceso i riflettori sulle novità della collezione autunno inverno 2020 2021.

L’arco, nuovo logo di Furla, che celebra – ricordando i portici di Bologna e l’arco del palazzo della Fondazione Furla – le radici del brand con il giusto mix di rigore architettonico ed eleganza estetica, è la porta che introduce i visitatori in un viaggio alla scoperta del mondo Furla raccontato attraverso le dinamiche del mondo del teatro. Un teatro leggero e contemporaneo, che come Furla porta una ventata di fantasia e magia proiettate nel futuro.

Uno scenario classico come quello del Teatro Gerolamo, con il guardaroba, la lobby, le gallerie, il bar e il palcoscenico, si è arricchito di specchi riflettenti, neon, ologrammi, giochi di ombre, pattern caleidoscopici ed effetti psichedelici, diventando il contenitore dell’anima gioiosa e creativa di Furla.

Presentata nella nuova versione Top Handle, in cui il simbolo dell’arco non solo compare nell’iconica chiusura metallica, ma ispira anche la forma sinuosa e slanciata del manico, la Furla 1927, che celebra l’anno di fondazione del brand creato da Aldo Furlanetto, si rivela nella sua veste più speciale, ideale per questo seducente invito a teatro.

Realizzata nelle versioni mini, small e regular, la Furla 1927 Top Handle si veste di materiali esclusivi, che spaziano dagli effetti lussuosi della pelle stampa cocco in tonalità metalliche e fluo e dalle texture glossy della vernice fino ai luccichii dei glitter, alla seduzione tattile del raso e alla ricchezza dei velluti arricchiti dal monogram arco jacquard.

Per la prima volta, la chiusura metallica appare sia nella classica galvanica oro che smaltata tono su tono. In linea con il design essenziale, elegante e sempre funzionale del Brand, una serie di belt-bag e forme iconiche completano il mondo Furla 1927.

La Furla 1927, di cui una selezione di varianti See Now Buy Now è disponibile online in esclusiva per il mercato europeo, diventa anche un coloratissimo ologramma con cui una ballerina interagisce sul palco, rivelando lo spirito vivace, elegante e creativo del brand.

Gli ospiti, guidati da maschere in divisa, si sono dunque avventurati in una serie di ambienti differenti, in cui hanno scoperto la miriade di declinazioni e il tripudio di colori della nuova Furla 1927, la it-bag della stagione autunno inverno 2020 2021.Presente la top model Irina Shayk, volto Furla della collezione primavera estate 2020, l’attrice Esther Acebo della serie di Netflix La casa di Carta, l’attore Alvaro Rico della serie Netflix Elite, l’attrice di Giulia Michelini, l’influencer Caro Daur e molti altri.

Santoni donna autunno inverno 2020

Santoni donna autunno inverno 2020: tonalità vibranti in patine cangianti e pastose

Santoni donna autunno inverno 2020 – Il mondo Santoni, nella sua interezza, è attraversato dalla ricerca di bellezza. Plasmata da una artigianalità palpabile, la materia parla per mezzo del colore, e il colore da’ consistenza alla forma.

Nella collezione femminile autunno inverno 2020 2021 questi valori sono interpretati attraverso silhouette che occhieggiano al mondo dell’uomo mentre lo ingentiliscono. L’apparente rigore attiva un gioco di sottile seduzione che lascia spazio a declinazioni più apertamente e raffinatamente sensuali.

Tonalità vibranti – giallo, pesca, fucsia – in patine cangianti e pastose caratterizzano i mocassini, le stringate, i beatles di vitello lucidato a mano, così come i mocassini college e i modelli fondo roccia dall’appeal metropolitano.

Anche gli stivaletti da montagna con fondo gomma scoprono il colore intenso – verde smeraldo, giallo cuoio – mentre gli stivali di gusto equestre nei classici marrone e testa di moro guadagnano grazia couture nel particolare del nodo e nella scelta del raso denso mescolato al cuoio.

La doppia fibbia che è sigla di Santoni ricorre come segno su modelli understated di assoluta versatilità, dai polacchini ai boot con il tacco, dalle ciabattine agli stivali al ginocchio, in una palette classica di nero, bordeaux, verde smeraldo scuro.

Se le sneaker multimateriche esprimo l’anima più attiva del marchio, quella più seducente caratterizza i modelli dal design affusolato e la punta quadrata, con il tocco voluttuoso della allacciatura a corsetto realizzata con gioco di intrecci, in nuance lingerie come nero e grigio perla.

Ancora punte quadrate per i modelli eleganti dal profilo architettonico: stivali, stivaletti e loafer di nappa off white, di pelle nera verniciata effetto lucertola, e nella preziosa versione con minuziose infilature tartan.

Questa stagione la collezione viene presentata al pubblico attraverso l’installazione Checkmate che svela il concept dei nuovi pop-up Santoni. Giocando con la scala degli oggetti fino a creare spiazzamento, gli spettatori cammineranno su grandi scacchiere, tra giganteschi cavalieri, pedoni e regine nei colori vibranti e sfumati della collezione. I valori Santoni diventano esperienza, ludica e sorprendente, in un ambiente dominato dal colore.

credit image photo by Nicolò Ruatta x GlobeStyles.com

Calcaterra autunno inverno 2020

Calcaterra autunno inverno 2020: la femminilità essenziale, tutti i look

Calcaterra autunno inverno 2020 – Lo stilista Daniele Calcaterra, disegnando il marchio che porta il suo cognome, nel corso del tempo ha dimostrato di amare un’eleganza misurata, priva di eccessi.

Calcaterra autunno inverno 2020: il fashion show

Nella sua collezione donna autunno inverno 2020 2021 presentata alle sfilate di Milano Moda Donna ha confermato ancora una volta il suo credo stilistico.

Ispirandosi al compositore americano John Cage e alla sua opera “4’33’”’ che, in 4 minuti e 33 secondi di puro silenzio lascia lo spettatore attonito, ha abbandonato l’inutile per concentrarsi sull’essenziale.

Il suo è un minimalismo dove il superfluo è bandito, e la femminilità si compone di linee pulite ed essenziali, lunghezze fluttuanti e silhouette allungate, pantaloni morbidi, orli asimmetrici.

L’attitudine è chic ma rilassata e confortevole, con un tocco boyish grazie a forme oversize che incontrano il denim anni ’90, ma anche dettagli Seventies grazie a incursioni di frange. I colori citano la natura: verde bosco, marrone, senape, beige, completati da bianco, nero e cipria.

I capispalla si dividono in coat cintura materici e ricamati, cappe over ampie e avvolgenti per un cozy wear deluxe dai tessuti puri e preziosi, dove il trench avvolge come un abito. Il completo maschile ha due declinazioni: una, à la guascòne, con pantaloni extra morbidi e giacca senza revers in velluto, l’altra da cavallerizza, con blazer dalle spalle decise e vita ben segnata. Anche per gli accessori la sensazione è quella della morbidezza: stivali in pelle o suede ultra flat, bag a mezzaluna con tracolla o, per la massima praticità, il borsello in vita in cuoio.

L’Hair Styling delle modelle, curato da Tommaso Incamicia, Global Artist del marchio di haircare e hairstyling R+Co, ha previsto un look ultra basic, spogliato di sovrastrutture come la collezione: code medio basse, super lucide, con effetto bagnato polveroso sulle lunghezze.

Jimmy Choo scarpe donna autunno inverno 2020

Jimmy Choo scarpe donna autunno inverno 2020: il glamour prezioso

Jimmy Choo scarpe donna autunno inverno 2020 – Jimmy Choo celebra l’universalità della bellezza nel ventunesimo secolo con una collezione che fonde armoniosamente influenze globali in un audace viaggio attraverso lo stile. Una collezione ispirata alla nozione di unire le culture, non separarle.

“Il glamour deve essere colto, alimentato da arte ed estetica e rifletterle a sua volta. È qualcosa di apprezzato universalmente, quasi creato in modo magico – come una perla. Questa stagione ho pensato alla preziosità, al perfezionamento e all’elevazione, all’attenzione al dettaglio. A creare qualcosa di bello, artistico e ponderato. Qualcosa concepito per durare” racconta Sandra Choi.

Le muse gemelle della collezione sono Talitha Getty e Tina Chow, entrambe le quali hanno intrapreso senza timore un salto culturale. Animate dalla curiosità, si ispirano a background differenti e li mixano tra loro. Condividono lo spirito della moderna eroina Jimmy Choo, il cui appetito per la vita è fonte d’ispirazione attraverso lo stile, celebrando e portando ad esempio sfere culturali contrapposte, specchio di una società moderna, un mix di idee senza limiti creativi.

I riferimenti stilistici spaziano di conseguenza, con spunti presi in prestito dalla nozione del viaggio, attraverso culture ed epoche. Il risultato è una collezione eclettica di calzature e accessori che fondono approcci ed estetiche diversi.

Il patchwork è un riflesso artigianale della fusione culturale: in questo caso, viene esplorato in contrasti grafici di pelle di vitello e serpente lavorata a rilievo nella décolleté Marcela, nelle ciabattine Marcel, negli stivali Marcelin e Mabyn.

La punta quadrata asimmetrica dai profili netti, nuova silhouette dominante, è un’eco visiva delle sfaccettature del gioiello Jimmy Choo, e ciascuna è bilanciata su una nuova gamma di tacchi scultorei tra cui lo ‘Scoop’ e il ‘V’, introdotti per l’autunno inverno 2020. Questi riflettono una caratteristica forte, una faccia diversa della femminilità moderna, con silhouette e tacchi d’impatto articolati e grafici come la calligrafia cinese.

Simbolo di purezza, fedeltà e saggezza, le perle sono un grande leitmotiv della collezione, usate sotto forma di borchie, ricami e decori. Perle di saggezza, perle coltivate: incarnano l’approccio creativo. Sono letteralmente presenti su forme essenziali, d’influenza sportiva – perle e gioielli sono ricamati sul tronchetto da sera Kendrix, ricami gioiello di motivi tratti dai pattern della “Toile de Choo” decorano anche lo stivaletto a calza Saber che si staglia su un tacco in madreperla.

La stampa icona della collezione, la “Toile de Choo”, trae ispirazione dalle storie illustrative dei rotoli di pergamene giapponesi Emakimono e dalla Toile de Jouy francese. Il motivo identificativo fonde vari elementi culturali e artistici tra cui il logo JC, stampato su seta tecnica e lavorato a jacquard. Ispirata alla Via della Seta su cui venivano trasportate le merci preziose tra Est e Ovest nell’antichità, la “Toile de Choo” viene presentata in un delicato tessuto blu porcellana.

In tutta la collezione si respira un tono raffinato, una nozione di eleganza, contrapposta al casual. Le Betha fondono le linee tra scarpa e gioiello, con un delicato cinturino a catenella che decora la caviglia. Ma i decori si spingono anche oltre: il tronchetto Mele sfoggia un tacco Western che sembra intagliato nella madreperla, contrapponendo prezioso e pratico, in modo che ogni passo diventi speciale.

Questa sensazione passa dai modelli per la sera a quelli sportivi, dall’adrenalina al relax casual, dalle occasioni speciali al quotidiano. Lo stivale utilitaristico Eshe Flat viene proposto nella nuova versione in pelle di serpente a rilievo; un’ondata di borchie piramidali decora lo stivaletto piatto Mava, trasformando la durezza in delicatezza e decoro. Le sneaker Diamondx riflettono il tema della raffinatezza, in nappa e pelle a specchio color platino. Le morbide sneaker Kato vengono proposte in versione high-top in nylon, suede e raso, in nero e oro o bordeaux intenso.

Sempre appartenenti all’universo delle gemme, gli accessori Jimmy Choo sono ugualmente desiderabili. Il Bon Bon, il gioiello della maison, è una tela per l’esplorazione decorativa, una nuova moderna proposta da sera. Come il suo nome, è dolce e deliziosamente irresistibile, con ricche frange, pizzi floreali o velluto teatrale in una miriade di abbinamenti di colore.

Anche il modello Callie viene remixato in molteplici materiali e colori, arricchito da nappine e ricami perlati. La famiglia Varenne si espande ancora: mini-bowling bag diventano una sorta di objets d’art – squisite, minuscole borse giocattolo in una scala irriverente a contrasto con la loro silhouette classica. Le Madeleine vengono ora offerte come cartelle, con l’enfatica C sfaccettata in argento lucido o borchiate con perle.

Ogni silhouette e superficie parla di raffinatezza, e ogni dettaglio eleva il pezzo che lo impreziosisce.

credit image by Caterina Di Iorgi x Globestyles.com

Extremedy autunno inverno 2020

Extremedy autunno inverno 2020: lo streetwear urban deluxe, tutti i look della sfilata

Extremedy autunno inverno 2020 – Debutto a Milano Moda Donna, dopo Dubai, per Extremedy, brand della founder e direttore creativo Madi Abaida, creato per valorizzare una donna che ama esprimersi nella più totale libertà senza paura di osare per realizzare appieno se stessa.

Una donna che non ha paura di lottare come lei stessa che, nata a Casablanca in una società avversa a ogni libera espressione artistica e dopo aver abbandonato contro il parere della famiglia gli studi di giurisprudenza, ha coronato il sogno di creare il marchio uomo e donna Extremedy.

Una linea di abbigliamento e accessori che, partendo dalla propria esperienza di vita, è nelle intenzioni una celebrazione del woman empowerment, a sostegno della missione delle donne, soprattutto quelle medio orientali, di esprimersi e trovare il loro posto all’interno della società e del mondo.

La sua donna è coraggiosa e senza paura, ha energia e voglia di libertà e riscatto e abbandona del tutto l’eleganza classica scegliendo uno streetwear urban deluxe totalmente Made in Italy audace e innovativo, che unisce la cultura street a un’estetica lussuosa.

I dettagli forti sono moltissimi e parlano di tutto il suo desiderio di non sacrificarsi ma lasciarsi andare nella libertà di scegliere ciò che più le piace senza costrizioni, rompendo le regole imposte: borchie, patch, metallo. In una celebrazione dell’individualità, il guardaroba ne diventa portavoce.

Forme strutturate per abiti super femminili luminosi, gonne asimmetriche, spalle importanti. In un festival di lucentezze sparkling, motivi metallici e dettagli multicolor. Abiti metallizzati, crop top e short come fossero cocktail dress, t-shirt rock e mini gonne. I colori sono nero, bianco, rosso e blu.

Gli uomini scelgono T -shirt super grafiche su giacche in pelle con inserti a contrasto e iper accessoriate, – tasche piazzate, eco-fur, inserti metallici – pantaloni dallo spirito maschile irriverente e forte, felpe con cappuccio e capispalla.

credit image look by Press Office
Photo Backstage & Fashion Show by Nicolò Ruatta x GlobeStyles.com

Sergio Rossi Donna autunno inverno 2020

Sergio Rossi Donna autunno inverno 2020: srTwenty, il raffinato appeal degli anni 2000

Sergio Rossi Donna autunno inverno 2020Sergio Rossi rende omaggio al suo heritage guardando al futuro. Ancora una volta il brand trova ispirazione dall’archivio presentando una nuova collezione che esplora l’intrigante e raffinato appeal degli anni 2000.

Il brand svela un nuovo capitolo della sua fortunata saga sr: srTwenty, una nuova integrazione al suo universo creativo dove la seducente femminilità incontra un raffinato design, l’eccezionale artigianalità e qualità senza pari.

Décolletée, mules, sandali, morbidi stivali e stivaletti sono i protagonisti della linea srTwenty, in cui i profili grafici, le punte squadrate – evidenziate da puntali metallici in color palladio – e tacchi a forma di clessidra catturano l’attenzione.

Questi ultimi, disponibili in due diverse altezze, 60 e 90 mm, sono realizzati in tonalità neutre, mentre sono proposti in diversi colori glossy quando abbinati a vivaci paillettes e rasi in seta.

Nappa, vernice e pitone stampato sono declinati in una palette di colori neutri, sofisticati e senza tempo – come il tan, il dark cherry e il nero – che contrastano con la vitalità irresistibile del verde lime, dell’iris e del rosa alizee in raso di seta o in micro paillettes.

Una fibbia squadrata ripresa dagli archivi e caratterizzata da un piccolo logo Sergio Rossi è presentata sia in una versione metallica che in un’esclusiva versione impreziosita da cristalli squadrati che aggiungono un tocco grafico alla collezione.

Gli stivaletti open toe allacciati evocano l’elegante e lineare sensualità della moda degli 2000. Lo stesso distintivo e sofisticato appeal pervade tutta la linea sr1, le scarpe iconiche che hanno plasmato il rilancio del brand quattro anni fa, in cui le distintive décolleté, slipper e sandali sono vivacizzate dagli stessi colori e materiali della nuova srTwenty.

L’energia utilizzata per produrre la collezione presso la fabbrica di San Mauro Pascoli, così come l’energia utilizzata in occasione dell’evento, è green al 100% poiché a partire dal 1 ° gennaio 2020 è acquistata da impianti di fonti rinnovabili.

Ispirandosi allo stile iconico degli anni novanta, in linea con il senso di intimità di tutta la collezione, Sergio Rossi trasmette un’informale atmosfera attraverso pareti nude contrastanti con sofà, poltrone della designer Cristina Celestino e pavimenti ricoperti di preziosa moquette color lime fluo.

credit image by Press Office
Globestyles photo by Caterina Di Iorgi